Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Attualità ed Esteri

ARCHIVIO »

18 dicembre 2006

Berlusconi a Cleveland. Cossiga: «Operato al cuore, intervento riuscito»

Silvio Berlusconi è ancora a Cleveland (Ohio) dove sta effettuando accertamenti medici nel Centro Cardiaco della Cleveland Clinic. Lo ha constatato un giornalista dell'Ansa che ha parlato oggi a Cleveland con membri italiani della sua scorta, all'interno del famoso ospedale americano. E il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga annuncia: «Apprendo con gioia che l'intervento chirurgico cui l'amico Silvio Berlusconi si è sottoposto è perfettamente riuscito ed è terminato con piena soddisfazione». Fonti dell'ospedale confermano. La presidenza di Forza Italia in una nota fa sapere: alle 16.30 (le 10.30 del mattino negli Usa) allo Heart Center di Cleveland è avvenuto l'intervento cardiochirurgico, necessario per la correzione di un disturbo del ritmo, al quale è stato sottoposto il Presidente Berlusconi, dopo che sono stati completati gli accertamenti previsti. Il professor Andrea Natale, a capo dell'equipe medica, conferma che l'operazione è perfettamente riuscita e segue il normale decorso post-operatorio. La famosa clinica possiede un Centro Cardiaco considerato tra i migliori del mondo. Uno dei dirigenti del centro è il cardiologo italiano Andrea Natale, considerato un'autorità mondiale nel campo della elettrostimolazione. Natale dirige il dipartimento dell'ospedale specializzato in pacemaker ed elettrofisiologia. Sono stati i medici della Cleveland Clinic a inventare nel 1958 la angiografia coronarica e a mettere a punto dieci anni dopo le procedure di bypass cardiaco diventate adesso un modello in tutto il mondo. Al centro cardiaco della Cleveland Clinic vengono effettuate oltre 220 mila visite l'anno. Nei 333 letti del centro si alternano ogni anno circa 18 mila pazienti bisognosi di accertamenti o procedure chirurgiche.
II balletto di voci e smentite su un possibile intervento è cominciato il giorno del malore che ha colto il leader di Fi sul palco di Montecatini e da allora si è più volte parlato della necessità di un pacemaker per regolare i battiti cardiaci. Ma la parola d'ordine dell'entourage dell'ex premier è da subito stata: minimizzare qualsiasi indiscrezione e mantenere il più stretto riserbo sulla vicenda.
Ora Raffaele Fitto, responsabile mezzogiorno di Forza Italia e coordinatore
del partito in Puglia, afferma: «Siamo certi che non si tratti di nulla di grave e che quanto prima il Presidente tornerà in Italia più forte e combattivo di prima». Ma fino a poche ore prima lo stesso Berlusconi a chi gli chiedeva notizie su un possibile intervento al cuore da eseguire negli Stati Uniti, in Texas, aveva risposto «Ma quale Houston, semmai vado a Las Vegas...». Anche il portavoce del presidente di Forza Italia, Paolo Bonaiuti, aveva respinto le indiscrezioni:«Non do importanza a queste voci. Abbiamo visto una serie di forzature su tutti i giornali: dall'intervento in America, ai Pacs, a Shevchenko. Ma ci siamo abituati».
Il Presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha inviato il seguente messaggio: «Caro Silvio, sono rasserenato dal sapere che l'intervento a cui sei stato sottoposto in queste ore negli Stati Uniti si è concluso positivamente. E sono davvero felice di farti i miei più sinceri auguri di rivederti al più presto in Italia, combattivo e in forma come solo un politico determinato sa essere».
Il leader Udc, Pier Ferdinando Casini, invia i sui auguri a Silvio Berlusconi «Per il quale nutro amicizia e affetto, di ristabilirsi presto perché voglio continuare a polemizzare con lui senza remore per la sua salute».
Sulla vicenda interviene anche il leader della Margherita, Francesco Rutelli: «A Berlusconi facciamo un augurio veramente sincero che non è un augurio formale. Lui è un combattente e certamente gli rivolgiamo l'augurio di superare molto positivamente anche questa tappa».



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News