ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Prodi sulle pensioni: «Alzare l'età e ritoccare i coefficienti». Poi precisa: «Sì al dialogo, ma la sintesi va fatta dal Governo»

di Sara Bianchi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
22 marzo 2007


Sulle pensioni occorre innalzare gradualmente l'eta pensionabile e ritoccare i coefficienti. Sono questi i punti fondamentali dell'intervento del Governo sulla previdenza così come ha riportato il premier Romano Prodi al Tavolo di confronto con sindacati e industriali. La strada è dunque quella del superamento delle «rigidità» della riforma Maroni, «assicurando l'equilibrio finanziario» del sistema», perchè - ha indicato Prodi - occorre rispondere alle esigenze dei giovani, delle donne e degli ultracinquantenni. La riforma resta concentrata su un obiettivo primario: «fare manutenzione senza voler fare cassa». E la manutenzione potrà consentire libertà di scelta per andare in pensione ma, «l'l'Italia, come il resto d'Europa - ha precisato il premier - non può sottrarsi a ripensare all'età pensionabile, visto l'aumento dell'età di vita». Questo traguardo, ha assicurato il Presidente del Consiglio «va comunque raggiunto con «gradualità».
Dal fronte sindacale Guglielmo Epifani, segretario Cgil, ha chiesto al Governo di «chiarire l'entità del tesoretto (l'extragettito, ndr) e le priorità», considerando che per quanto riguarda la revisione dei coefficienti «spesso le simulazioni sono basate su calcoli aleatori».
Anche per Luigi Angeletti i calcoli su quanto costa il sistema previdenziale «sono sbagliati perchè si somma la previdenza all'assistenza». Il segretario generale della Uil sollecita inoltre a rivalutare, come previsto dai trattamenti sociali, anche le pensioni basse e cioè quelle «conquistate con duro lavoro e contributi».
La Confindustria per l'innalzamento dell'età pensionistica propone il modello tedesco: aumento graduale da una parte e libera scelta del lavoratore dall'altra. Lo ha precisato il vicepresidente dell'Associazione imprenditoriale, Alberto Bombassei, che sui coefficienti ha evidenziato come non esista una formula in grado di accontentare tutti. E sullo scalone ha sottolineato: «la nostra posizione è netta: può esserci un meccanismo di incentivi e disincentivi, basta che la sommatoria faccia zero perché i denari in più è meglio spenderli per incrementare la competitività».
Nella maggioranza di governo si confermano contrari alla revisione dei coefficienti Pdci e Prc. Per Pino Sgobio (Comunisti italiani) ciò che fa fede è il programma dell'Unione : «abolizione dello scalone e aumento delle pensioni più basse», mentre per il Governo «la via maestra da seguire, è quella del dialogo con il sindacato, sgomberando il campo da fughe in avanti non previste». E sempre dal Pdci Gianni Pagliarini, presidente della commissione Lavoro della Camera, sulla posizione di Prodi relativa alla revisione dei coefficienti ammonisce: «è una presa di posizione non condivisa nè dalle organizzazioni sindacali nè da parte della maggioranza».
Da Rifondazione parla il Segretario: «per noi l'aumento dell'età pensionabile non può che avvenire con incentivi e siamo contrari a mettere mano ai coefficienti di trasformazione». Franco Giordano conferma che ora l'obiettivo deve essere «il risarcimento sociale, insieme alla lotta alla precarietà e all'innalzamento delle pensioni di base». E sostiene «una discussione partecipata» che porti «alla costruzione di un canale di consenso con le parti sociali».
Romano Prodi rassicura: il Governo si occuperà «con particolare intensità dell'importo troppo modesto di numerose pensioni». Ma disegna con chiarezza la via sulla quale intende procedere: dialogo sì, come pure aperture ai suggerimenti. Però alla fine la sintesi la farà il Governo. Metodo che sarà adottato per tutti gli argomenti in discussione ai tavoli di concertazione.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-