ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Scalata Telecom, stangata fiscale da due miliardi per Gnutti e soci

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
31 luglio 2007

Si dichiara «sorpreso» per la maxi richiesta di quasi due miliardi di euro, fra imposte evase, sanzioni e interessi, che l'agenzia delle Entrate ha contestato ai soci della Bell (la cassaforte lussemburghese utilizzata per la scalata Telecom del 1999), uno dei legali del finanziere bresciano, Emilio Gnutti, l'avvocato Marco De Luca. Tra gli azionisti di Bell, la Hopa come socio di riferimento (35,7%) è la società maggiormente nel mirino, ma ci sono anche Unipol (3,5%), Antonveneta (3,9%), Interbanca (3,9%) e Montepaschi (8,4%).

Ad avviso di De Luca questa è una decisione che «contrasta» con le risultanze dell'inchiesta penale condotta dalla Procura di Milano, che procede per frode fiscale nei confronti di Gnutti e aveva inizialmente chiesto l'archiviazione, per poi revocarla. Un altro legale di Gnutti, Giuseppe Frigo, parla senza mezzi termini di «accanimento persecutorio». Anche Frigo sottolinea come «ben tre consulenze disposte dalla Procura di Milano abbiano concluso per la totale infondatezza degli addebiti».

La maxi multa - di cui danno notizia La Repubblica e il Corriere della Sera - è in relazione alla plusvalenza ottenuta cedendo Telecom alla cordata Pirelli-Benetton. L'Agenzia delle entrate, che fa capo al ministero dell'Economia, ha diviso la multa tra 17 persone fisiche e giuridiche che erano azioniste della Bell nella seconda parte del 2001. «Se questi atti sono infondati - ha affermato De Luca - qualcuno ne subirà le logiche conseguenze». La Bell e i suoi azionisti hanno diritto di contrastare l'accertamento respingendo l'accusa di evasione davanti alle commissioni tributarie, oppure conciliare o patteggiare.

Nell'estate del 2001, in ogni caso, la cessione alla Pirelli di Marco Tronchetti Provera del pacchetto azionario di controllo di Telecom Italia avrebbe sottratto al Fisco 650 milioni di euro con la scusa che Bell era una società in tutto e per tutto estera. Per l'amministrazione delle Finanze, dopo molte indagini, archiviazioni e ripensamenti sull'italianità della finanziaria che faceva capo a Gnutti e ai suoi amici di allora (tra i quali Giovanni Consorte e i fratelli Lonati) potrebbe essere arrivato il momento che quel fiume di denaro arrivi nelle casse dello Stato. Di mezzo, secondo le ricostruzioni giornalistiche, ci sarebbe stato il regno di Giulio Tremonti all'Economia e una serie di addentellati tra l'ex ministro e una parte dei vertici regionali, ma non solo, della Guardia di Finanza.

La notizia dell'accertamento fiscale sulla scalata a Telecom di Gnutti e soci potrebbe pesare negativamente sulla due diligence di Palladio Finanziaria in corso sulle attività di Fingruppo, socio di controllo di Hopa e promessa sposa della finanziaria veneta. L'accordo siglato fra le due società nel giugno scorso sancì il fallimento dei tentativi di alleanza fra Hopa-Fingruppo e Mittel e prevede la nascita di una newco da 2,5 miliardi di attivo. L'esito della due diligence, già rinviato a fronte della mole di documenti richiesti, è atteso per settembre.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-