ILSOLE24ORE.COM > Notizie Economia e Lavoro ARCHIVIO

Q8 e Agip tagliano i prezzi, ma negli ipermercati il risparmio sarebbe di 100 euro all'anno

Al.An.

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
15 gennaio 2007

Primi segnali di fumo a favore delle tasche degli automobilisti da parte delle compagnie petrolifere dopo mesi di corsa al ribasso del greggio e nel giorno in cui il barile rotola di nuovo sopra quota 53 dollari: a partire da martedì16 gennaio calerà il prezzo dei carburanti sulla rete Q8 e Agip. Per la benzina senza piombo della compagnia del Kuwait si passa da 1,223 euro per litro a 1,213 euro per litro. Per il gasolio da 1,118 euro al litro. a 1.103 euro al litro. Mentre per quanto riguarda l'Hi-Q Diesel si va da 1.193 euro/litro a 1.178 euro/litro. Agip riduce ugualmente di un centesimo di euro il prezzo della benzina, ma di 2 centesimi quello del gasolio. I prezzi consigliati sulla rete di distribuzione del Cane a sei zampe saranno i seguenti: benzina verde 1,213 euro/litro (1,192 senza servizio), diesel 1,098 euro/litro (1,077 il fai-da-te), blu super 1,258 euro/litro (1,237 al self-service), blu diesel 1,138 euro/litro (1,117 senza servizio). Insomma, 1-2 centesimi in meno, una cifra ancora eccessivamente contenuta rispetto al vistoso calo del greggio, e da parte di due sole compagnie (si veda il quadro complessivo dei prezzi). Ma tant'è.

In effetti, sul prezzo dei carburanti restano alti i toni della polemica dopo l'annuncio del ministro per lo Sviluppo economico, Pierluigi Bersani, che la scorsa settimana al conclave governativo di Caserta ha parlato di nuove liberalizzazioni nel settore per limare i prezzi. Immediata l'alzata di scudi da parte dei sindacati di categoria dei benzinai. «Così è stato per i farmaci, per i taxi, per i conti correnti bancari ed è ovvio che quando una categoria si vede mettere in discussione alcune rendite dovute alla non concorrenza cerchi di difendere il proprio status quo», spiega Paolo Landi, segretario generale di Adiconsu, associazione dei consumatori targata Cisl. Secondo il quale per un consumo di 15-20 mila chilometri all'anno la distribuzione dei carburanti nei supermercati, se attuata appieno, farebbe risparmiare tra i 50 e i 100 euro all'anno.

Adiconsum ha preso in esame i prezzi alla pompa nei supermercati, analizzando una ricerca sui carburanti ella rivista francese Autoplus. Risultato dei calcoli: la grande distribuzione non alleggerisce le tasche dei consumatori, contrariamente a quanto sostenuto dai sindacati dei gestori.

Per il gasolio, nelle più grandi catene di supermercati francesi, il prezzo mediamente è 1,050 euro. Nelle catene delle compagnie è di 1,110 euro, cioè 6 centesimi in più. Quanto alla benzina, nei supermercati, mediamente il prezzo è di 1,220 euro contro quello dei normali distributori, pari a 1,270 euro. Nei rari distributori italiani dei supermercati si ritrova una analoga differenza di 4-6 centesimi di risparmio rispetto ai prezzi consigliati dalle compagnie petrolifere. Il gap, tuttavia, può arrivare anche a 10 centesimi se l’acquisto viene effettuato con le carte fedeltà. «In altre parole - è la conclusione di Landi - il risparmio per ogni auto, considerato un consumo di circa 1.500 litri annui pari a 15-20 mila chilometri percorsi, è di 50-100 euro che può anche raddoppiare grazie alle fidelity card».

In una ricerca pubblicata in questi giorni la stessa Adiconsum aveva sottolineato la sostanziale limitazione della concorrenza fra le compagnie petrolifere. Nonostante il calo del prezzo del Brent (il greggio estratto nel mare del Nord) di circa il 20% nel corso degli ultimi 12 mesi (considerando anche il con cambio euro-dollaro), sia il prezzo del gasolio che quello della benzina hanno subito oscillazioni minime. Analizzando il comportamento delle compagnie, la riduzione massima non era andata oltre, sino allo scorso 4 gennaio, uno striminzito 0,5 per cento.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 aprile 2010
6 maggio 2010
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-