I contributi per i lavoratori domestici possono essere pagati online. In un’ottica di semplificazione degli adempimenti previdenziali l’Inps ha realizzato, attraverso il sito internet dell’Istituto www.inps.it, una procedura che consente il pagamento dei contributi dovuti dai datori di lavoro domestico. Prima di accedere al servizio, che si trova nella sezione servizi on line per il cittadino, è necessario registrarsi nel sito di Posteitaliane, www.poste.it.
La procedura, già operativa, consente sia il pagamento di un singolo rapporto di lavoro sia il pagamento di uno o più rapporti di lavoro tramite il solo codice fiscale del datore di lavoro. Nel primo caso è sufficiente utilizzare il codice fiscale del datore di lavoro e il codice del rapporto di lavoro (ricavabile dai vecchi bollettini). Nell’ipotesi, invece, di pagamento di uno o più rapporti di lavoro tramite il solo codice fiscale del datore di lavoro, è necessario possedere il numero identificativo personale (Pin), da richiedere con apposita procedura on-line. Avvenuta l’autenticazione, occorre inserire i dati utili per il calcolo dell’importo da pagare.
Una volta visualizzato l'importo, l’utente può scegliere tra tre distinte modalità di pagamento: l’addebito in conto corrente BancoPosta, la carta prepagata postepay emessa da Poste italiane oppure le Carte di credito abilitate al circuito internazionale Visa, Visa Electron, MasterCard e Maestro.
Il datore di lavoro domestico che decida di pagare l’importo così calcolato con addebito in conto corrente BancoPosta o con la Carta prepagata postepay potrà effettuare il pagamento tutti i giorni della settimana, dalle ore 6,00 alle ore 23,30, al costo di 1 euro.
Per i pagamenti con carta di credito, che potranno essere effettuati tutti i giorni della settimana dalle ore 00,15 alle ore 23,45, è invece previsto un costo fisso di 2 euro per importi fino a 100 euro e un costo variabile pari al 2% per importi superiori.