ILSOLE24ORE.COM > Notizie Economia e Lavoro ARCHIVIO

Infortuni sul lavoro, operaio morto a Ferrara: triste primato per l'Italia

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
5 febbraio 2007

Martedì 5 gennaio un operaio di 54 anni è morto a Ferrara per le ferite riportate in un infortunio sul lavoro: stava lavorando a un muletto sollevatore che lo ha travolto. A Collegno (Torino), esplode forno in un'azienda per il trattamento dei metalli: gravemente ustionato un dirigente, ferito in modo lieve un operaio.

Nel 2007 sono stati 832.037 gli infortunati sul lavoro con rendita Inail e nell'86% dei casi gli incidenti hanno riguardato lavoratori maschi. Mentre le donne sono state solo il 14%. Più colpito è il settore dell'industria e dei servizi dove gli incidenti sono stati l'80% del totale, contro il 19% di quello agricolo e soltanto l'1% dei dipendenti pubblici. I casi di invalidità grave sono stati oltre 200mila (208.588), quelli molto gravi 27.466 e mentre 7.761 quelli di assoluta gravità. Tuttavia la stragrande maggioranza (588.222) rientra nei casi di media gravità. E' quanto emerge dal 2° Rapporto Anmil (Associazione nazionale mutilati ed invalidi sul lavoro) su "Tutela e condizione delle vittime del lavoro".

Inoltre, su circa un milione di incidenti l'anno i morti sono più di mille, con un decesso ogni sette ore. L'Italia ancora una volta resta fanalino di coda in Europa. Secondo il Rapporto, in dieci anni gli infortuni mortali nell'Unione Europea sono diminuiti del 29,41%, mentre in Italia solo del 25,49%. Un dato, si legge nel Rapporto, «poco esaltante rispetto a quello della Germania (-48,30%) o della Spagna (-33,64%)». In termini assoluti, l'Italia resta, comunque, il Paese con il più alto numero di morti sul lavoro.Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha ricevuto delegazioni dell'Anmil al Quirinale, ha espresso «il suo auspicio affinché si possa concludere al più presto l'iter della legge 123 sulla sicurezza e la salute dei luoghi di lavoro». Nel corso dell'incontro Napolitano ha anche chiesto informazioni sull'attività dell'apparato ispettivo e sulla gestione dei controlli effettuata dal ministero del lavoro.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 aprile 2010
6 maggio 2010
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-