DOSSIER

 
 
 
La Finanziaria 2009
 
HOME DEL DOSSIER
Contenuti
Documenti
Cronaca
Analisi

Robin tax, prelievo sulle scorte dei petrolieri

di Federico Rendina

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
18 giugno 2008

Una tassa, per ora una tantum, sulla valorizzazione automatica delle scorte petrolifere. È questa la carta che giocherà Tremonti per portare alla soglia del miliardo di euro l'introito dell'annunciata Robin Tax sui petrolieri. E i miliardi garantiti all'erario diventeranno almeno due e mezzo, grazie ai prelievi straordinari da assegnare anche a banche e assicurazioni. Quanto alle misure "compensative" del caro-barile promesse ai consumatori, la manovra che questo pomeriggio sarà esaminata dal Consiglio dei ministri confermerà la promessa di eliminare strutturalmente quel meccanismo che garantisce anche allo Stato un lucro automatico sui rincari del greggio attraverso l'"iva drag", ovvero la crescita del gettito Iva che si realizza quando aumenta il prezzo industriale dei carburanti.
Ma lo Stato non deve troppo preoccuparsi per quel che perderà. E i consumatori-automobilisti non si facciano troppe illusioni: la "sterilizzazione" strutturale del maggior prelievo Iva verrà attuata rendendo permanente quanto previsto dall'ultima Finanziaria (taglio alle accise se il prezzo del greggio supera trimestralmente del 2% il riferimento indicato nel Dpef) e attuato temporaneamente nel bimestre marzo-aprile. Ma nel nuovo provvedimento verrà precisato che la manovra varrà anche al contrario: se i carburanti arretreranno rispetto agli attuali picchi lo Stato si riprenderà lo sconto.
In ogni caso tutto il maggiore introito da "iva drag" dell'ultimo biennio, valutabile in oltre un 18miliardo di euro, rimane al Tesoro. Che farà semmai un piccolo sacrificio con uno sconto aggiuntivo a due dei comparti più massacrati dal caro greggio: i macchinari agricoli e le barche da pesca godranno di un'Iva su carburanti al 5%.
Ma come funzionerà la Robin Tax sui presunti extraprofitti da caro greggio dei petrolieri? Il meccanismo, già usato all'estero, obbligherà gli operatori a passare, nella gestione contabile delle scorte, dal metodo LiFo (Last in, first out) al FiFo (First in, First out). Facendo cioè emergere la plusvalenza, da sottoporre a prelievo Ires, che gli operatori realizzano dalle scorte comprate e accantonate a prezzi più bassi ma poi messe a riserva quando il loro valore di mercato è cresciuto.
Il sistema FiFo è stato introdotto ad esempio in Francia, dove l'onere aggiuntivo per gli operatori è stato però spalmato su cinque anni, con clausole di garanzia che prevedono un recupero automatico a loro favore nel caso le quotazioni della materia prima invertano il rialzo.
Il provvedimento, per ora una tantum, potrebbe accompagnarsi alle misure già ventilate nei giorni scorsi, che tuttavia garantirebbero al Tesoro un introito tutto sommato limitato: il ritocco all'insù delle royalties sull'estrazione petrolifera in Italia e un prelievo aggiuntivo sulla distribuzione dei carburanti.
Tasse ai petrolieri e qualche sconto fiscale "compensativo" ai consumatori: ma come evitare che la stretta fiscale sugli operatori venga subito scaricata sui consumatori provocando a questi ultimi, alla fine, un aggravio netto?
L'interrogativo, ad ora, non ha una risposta. Se non quella che deriva dalla promessa, formulata dal ministro dello Sviluppo Claudio Scajola, di accelerare sulla liberalizzazione totale della rete di vendita dei carburanti per favorire una vera concorrenza in grado di contenere i listini. Un passo comunque obbligato, visto che sulla nostra liberalizzazione-lumaca la Ue ha aperto una formale procedura di infrazione.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio

L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
 
 
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-