ILSOLE24ORE.COM > Notizie Economia e Lavoro ARCHIVIO

Immobiliare: all'estero la casa
al mare diventa low cost

di Enrico Bronzo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
25 maggio 2009

Italiani alla conquista degli Stati Uniti. Non solo con l'operazione Fiat-Chrysler ma anche, più in piccolo, con la crescita di acquisti di immobili, quadruplicati in cinque anni.

Secondo Scenari immobiliari il numero degli investimenti effettuati dalle famiglie italiane negli Usa è passato dal 7% del 2004 al 28% previsto in proiezione quest'anno, pari a circa 7.500 acquisti (nel 2008 la quota era stata del 25%). Soprattutto in virtù della discesa dei prezzi delle case registrata negli Stati Uniti abbinata, come in Gran Bretagna al rafforzamento dell'euro verso la valuta locale, in questo caso il dollaro.

Tra le località turistiche americane che promettono buoni affari ci sono Miami, dove i prezzi hanno registrato un calo medio del 35%, con punte fino al 50%, e le principali località della costa ovest, come Santa Monica e Malibu, dove la flessione si aggira intorno al 30 per cento.

Occasioni a prezzo di saldo
sono presenti in molti altri Paesi turistici (per le località di mare di Francia, Spagna e Grecia si vedano le schede a lato, ndr). «Anche se – precisa il presidente di Scanari Immobiliari, Mario Breglia – va tenuto presente che i cali maggiori si registrano negli immobili di scarsa qualità, o situati in posizioni marginali e, dunque, destinati a una rivalutazione modesta anche in presenza di una situazione economica più favorevole». Località in controtendenza sono Koper-Capodistria in Slovenia (+7%) e Dubrovnik in Croazia (15%, in media da 1.300 a 2.250 euro al mq), favorite dalla vicinanza al l'Italia e dalla recente liberalizzazione degli acquisti immobiliari da parte degli stranieri. «Eppure – sottolinea Breglia – le quotazioni sono ancora basse e le prospettive di rivalutazione a medio termine sono ottime, grazie al rapido processo di sviluppo del paese e al previsto ingresso nel l'Unione europea nel 2011».

La crisi economica non ha risparmiato neppure le località più lontane
amate dal jet set internazionale. È possibile scovare opportunità convenienti, ad esempio, in America Latina, dove si può acquistare un immobile di lusso in località quali Bariloche e Punta de l'Este, a un prezzo inferiore dal 7 al 15% rispetto all'anno scorso; sconti analoghi riguardano il Sud Africa e Santo Domingo, mentre a Dubai in media le quotazioni – sempre secondo i dati elaborati da Scenari immobiliari forniti da associazioni immobiliari o da organismi di rilevamento (agenzie, enti pubblici) dei vari paesi – sono scese del 20-25 per cento.

Sul fronte dei prezzi la classifica del low cost vede un podio formato da Santo Domingo (750-1.100 euro, -15% su base annua), Koper-Capodistria (800-1.850 €/mq) e Marrakech (850-2.100 €/mq, -17%). «Qui – spiegano dalla Camera di commercio italiana a Casablanca – è vero che c'è stato un rallentamento del mercato dovuto in parte al calo del turismo, una frenata che potrebbe assumere anche un'entità maggiore. Tra le località di mare – con prezzi contenuti e un forte potenziale di crescita nel medio periodo – ci sono Essaouira, 350 km a sud di Casablanca, e Asilah, 30 km a sud di Tangeri.

I prezzi nelle località italiane
Incrociando dati di Gabetti e Ubh i cali maggiori si registrano in Liguria – a Rapallo (-14%) e Zoagli (-11,8%) – e in Sardegna a Olbia (-11,8%). Ma il vero low cost – acquisti con un costo fino a mille euro al mq per abitazioni in zone interne – si registra in 14 località sulle 130 monitorate da Gabetti. In prima fila, con cinque località, c'è la provincia di Cosenza (da nord, San Nicola Arcella, Scalea, Santa Maria del cedro, Cirella e Belvedere Marittimo) seguita con tre località ciascuna dalle province di Brindisi e di Messina.

Si fanno notare anche il -10,9% di Portofino, un ribasso medio che tiene conto delle varie tipologie (fronte mare o zone interne con valori minimi – a partire da 6mila euro al mq – e massimi) mentre la vicina Santa Margherita ligure, secondo le rilevazioni di Gabetti, scende del 7,1%, con zone interne da 3.800 euro al mq. In calo anche Porto Santo Stefano (-10%), sull'Argentario.
enrico.bronzo@ilsole24ore.com


25 maggio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 aprile 2010
6 maggio 2010
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-