Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Finanza e mercati

ARCHIVIO »

26 settembre 2006

I danni delle "light": sotto accusa i big del tabacco

di Marco Valsania

Le società del tabacco di nuovo alla sbarra: un giudice federale di Brooklyn ha autorizzato una class action contro le regine del fumo per i danni alla salute provocati dalle sigarette "leggere".E la causa collettiva contro i marchi light, se vinta dai consumatori, potrebbe costare a colossi quali Altria
200 miliardi di dollari, che verrebbero triplicati in caso di drastica applicazione della legislazione contro il crimine organizzato.

Abbastanza per diventare, oltre che una spada di Damocle sul settore, uno dei più imponenti battaglie giudiziarie negli annali della Corporate America. La decisione del giudice distrettuale Jack Weinstein, contenuta in 540 pagine, può essere ancora ribaltata. Philip Morris Usa e altre protagoniste del tabacco hanno annunciato immediati ricorsi. E una bocciatura, per Weinstein, non sarebbe la prima: nel maggio 2005 il magistrato ha visto una sua precedente sentenza,favorevole a danni legati al tabacco, annullata dalla corte d'appello.
La cause contro il fumo sono state numerose nella storia degli Usa, ma di recente le società erano parse tirare un sospiro di sollievo.
Ieri tuttavia il nervosismo si è impadronito dei titoli del fumo: Altria (che controlla Philip Morris) ha ceduto il 6,4%.E in ribasso sono finiti gruppi come
Reynolds American, Brown Williamson Tobacco, British American Tobacco, Loews
(che controlla Lorillard Tobacco) e Vector (che possiede Liggett). La sconfitta legale potrebbe complicare i piani Altria per lo scorporo della controllata Kraft Foods, il cui varo è previsto a fine ottobre.
Il caso contro le sigarette "light" è nato nel 2004, quando Barbara Schwab presentò la sua denuncia contro i produttori per violazione del Racketeer Influenced and Corrupt Organization Act, noto con la sigla Rico, accusandoli di aver ingannato i consumatori nel sostenere che il fumo leggero era meno nocivo rispetto a quello dei marchi con più elevato contenuto di catrame. Le aziende, cioè, avrebbero risposto alle crescenti preoccupazioni di salute con una campagna di cosciente manipolazione per proteggere un giro d'affari improvvisamente a rischio.Adesso la denuncia coprirà tutti coloro (milioni di persone) che abbiano acquistato le sigarette in questione.



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

CASA24

Comprare casa senza agenzia
I consigli per risparmiare nell'acquisto della casa trattando direttamente tra privati

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

5° Annual Economia & Finanza
Nel tradizionale appuntamento organizzato dal Sole 24 ORE, alcuni dei maggiori esperti affronteranno il tema: MiFID, Compliance e Competitività. Milano, 18 ottobre - Per iscrizioni, cliccare qui .

Il Sole 24 Ore FINANZA
Scopri l'offerta professionale di prodotti e servizi per chi opera sui mercati.

A Natale un regalo diverso?
AMREF presenta alle aziende tante idee per un Natale solidale con l'Africa da regalare a clienti, fornitori, dipendenti e amici.

Scarica il gadget del Sole 24 ORE per Windows Vista
Il Sole 24 ORE porta sul tuo desktop le news di economia e attualità e l'andamento della Borsa.

Le tue foto su Casa24
Un angolo accogliente, un mobile insolito, un ambiente particolare: inviaci le foto della tua casa, le più belle saranno pubblicate sul sito.

Pubblicità