ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Una guida ai mutui firmata da notai e associazioni di consumatori

di Alessandra Tibollo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
14 maggio 2008
La Guida ai mutui del Consiglio Nazionale del Notariato

Trasparenza. È questa la parola d'ordine della "Guida per il cittadino Mutuo informato", realizzata dal Consiglio nazionale del Notariato e da una lunga serie di associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione nazionale consumatori). Un aggiornamento dell'edizione del settembre 2006, alla luce delle modifiche allo scenario del mercato dei mutui finanziari introdotte dalla legge 40 del 2007, meglio conosciuta come Bersani bis, e dalla Finanziaria 2008. Obiettivo puntato sui tre nuovi strumenti a disposizione del consumatore: rinegoziazione, portabilità (o surrogazione) e "cambio" del mutuo (mutuo di sostituzione).

Con un'occhiata al rapido specchietto informativo contenuto nell'opuscolo, se ne capiscono subito le differenze. Il primo tipo, la negoziazione, permette di cambiare le condizioni del mutuo (tassi, durata, o entrambe le cose) senza pagare commissioni bancarie, né imposta sostitutiva, purchè non aumenti la somma richiesta dall'utente. Stessa convenienza e stesse condizioni anche per la surrogazione, che in più consente di cambiare l'istituto di credito presso cui è stato acceso il mutuo. Infine, la sostituzione che permette di aumentare la somma richiesta dal cliente, ma comporta una penale di estinzione da pagare all'istituto di credito, la cancellazione della vecchia ipoteca, i costi per l'accensione di un nuovo mutuo e la stipula di un nuovo contratto dinanzi a un notaio. Quest'ultima è la soluzione più costosa, insomma, ma come è emerso nella tavola rotonda durante la quale è stata presentata la guida, sia notai che associazioni dei consumatori rilevano che è proprio la sostituzione lo strumento maggiormente utilizzato dai cittadini.

È per questo e altri segnali che è nata la necessità di aggiornare la guida. Perché, come dice Paolo Piccoli, presidente del Consiglio nazionale del Notariato, «da una parte bisogna mettere in guardia da tutti i possibili pericoli, dall'altra bisogna far capire al cliente quali sono le soluzioni più vantaggiose». A questo proposito Piccoli lancia anche un segnale politico, annunciando la presentazione di un disegno di legge che prevede l'aumento della liquidità richiesta dal mutuatario, ma a costi più bassi. In pratica, una sostituzione al prezzo della rinegoziazione.

Nell'opuscolo vengono spiegate, passo dopo passo, tutte le fasi dell'accensione di un mutuo: dalla stipula del contratto alla cancellazione dell'ipoteca, passando per i tassi di interesse, le spese accessorie, i ritardati o mancati pagamenti e l'estinzione anticipata. È singolare il caso delle assicurazioni sul rischio incendi dell'immobile, che spesso vengono richieste dalle banche: a volte il cliente non sa (e non si informa) dell'esistenza di precedenti assicurazioni, stipulate per esempio dal condominio, che coprono già l'immobile da acquistare.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.