ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Telefonica, ipotesi Alice per crescere in Germania

di Michele Calcaterra

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
Mercoledí 03 Dicembre 2008

MADRID - Telefonica, secondo indiscrezioni raccolte in ambienti vicini al gruppo spagnolo, sarebbe interessata ad acquistare un operatore a banda larga in Germania e tra le aziende che farebbero al caso suo ci sarebbe anche Alice. La notizia, potrebbe trovare conferma già oggi a Londra, nel corso della presentazione agli analisti e alla stampa del piano strategico di Telecom Italia per i prossimi tre anni.

La cautela è comunque d'obbligo, anche se dell'operazione se ne sarebbe parlato in passato, essendo gradita a entrambi i gruppi. Agli spagnoli per sviluppare una presenza in Germania oggi piuttosto modesta; agli italiani per fare cassa da destinare ad altre attività.

Ma non è tutto. Secondo alcuni analisti del settore, Telefonica potrebbe entrare anche in un'eventuale operazione Tim Brasil, se gli italiani decidessero di disinvestire dalla società latinoamericana. Nella sostanza gli spagnoli, che hanno un patto "leonino" con Portugal Telecom, soci al 50% nella joint venture Vivo, per operare uniti in Brasile, sarebbero pronti a investire con i portoghesi in Tim Brasil. Successivamente gli spagnoli otterrebbero il controllo del 100% di Vivo, mentre i portoghesi rileverebbero il controllo di Tim Brasil.

Ovviamente siamo nel campo della pura speculazione perché al momento non ci sarebbe la volontà degli italiani di disimpegnarsi dal Brasile, operazione smentita anche ieri da Telecom al termine di un cda-fiume durato oltre nove ore. E ieri anche Marco Fossati (Findim), socio di minoranza con un robusto 5%, si è dichiarato contrario alla vendita di Tim Brasil e propenso invece ad ascoltare proposte sulla rete.

Il tutto mentre Telefonica osserva con interesse l'evolversi della situazione in Argentina, vale a dire la possibilità per Telecom Italia di esercitare a breve (a gennaio) l'opzione per rilevare il 48% di Telecom Argentina in mano al partner locale, la famiglia Werthein. La quota sarebbe successivamente girata ad altri azionisti, sempre locali. Ricordiamo che quello latinoamericano, con i suoi 150 milioni di clienti, è per Telefonica uno dei mercati più importanti, tant'è che ammontano a oltre 80 miliardi di euro gli investimenti effettuati nell'area a partire dal 1990. Una zona che nel 2009 dovrebbe rallentare il suo sviluppo, ma che dovrebbe comunque garantire agli spagnoli una crescita dell'attività attorno al 10-13% e dei profitti operativi tra il 12 e il 17%.

Tornando ai soci italiani, Telefonica continua a ripetere di essere soddisfatta dell'investimento in Telco e quindi in Telecom Italia, anche se la minusvalenza rispetto ai prezzi d'acquisto supera ormai i 2 miliardi di euro. Intanto il titolo Telefonica ha chiuso in Borsa con un aumento del 2% a quota 15,82 euro, mentre Telecom ha archiviato la seduta in rialzo del 3,37% a 1,042 euro.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.