ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Tassa sull'oro di Bankitalia:
Trichet boccia il governo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
6 agosto 2009

«Siamo senza ambiguità contro la tassazione sull'oro di Banca di Italia. Il nostro giudizio è negativo e pensiamo che una simile misura infranga i trattati comunitari». Così Jean-Claude Trichet, presidente della Bce, sull'intenzione dell'esecutivo italiano di tassare le plusvalenze delle riserve auree riserve auree di Palazzo Koch. Per quanto riguarda poi un possibile ricorso contro l'articolo della manovra anti-crisi (che prevede la tassazione), già entrata in vigore malgrado il parere negativo, comunque non vincolante, della Bce, Trichet ha ricordato che c'é un impegno del Governo italiano ad applicare la «golden tax» soltanto con l'approvazione della Bce e i Banca d'Italia e ha concluso: «Non voglio ipotizzare niente per il futuro, vedremo che cosa succederà ora».

La norma che prevede una tassazione al 6% delle plusvalenze sulle riserve auree della Banca d'Italia fino a un tetto di 300 milioni, è contenuta nella manovra d'estate del governo (leggi l'abc a cura del Sole24ore.com) approvata definitivamente sabato primo agosto dal Senato e firmata dal Presidente della Repubblica. È una delle misure che più ha fatto discutere soprattutto perché giudicata da più parti una minaccia all'indipendenza della Banca d'Italia. Lo stesso Napolitano, in occasione del ventennale della morte del governatore di Bankitalia Paolo Baffi, l'aveva velatamente criticata nel suo discorso. «La tradizione di indipendenza e di rigore della Banca d'Italia rimane patrimonio prezioso delle istituzioni repubblicane» aveva dichiarato poche ore prima che il senato votasse la fiducia alla manovra.

La netta bocciatura da parte dell'Eurotower mette ora in difficoltà l'esecutivo. Nell'articolo 14 della stessa manovra anti crisi infatti - come ha ricordato in una nota lo stesso presidente del Consiglio - è previsto che la norma non potrà avere applicazione senza il parere non ostativo, cioè favorevole, della Bce, e senza il consenso espresso della Banca d'Italia».

Il presidente della Bce nel corso della conferenza stampa, seguita all'annunico della decisione di mantenere invariati i tassi di interesse, ha parlato anche della crisi economica. Le previsioni dell'Eurotower sono di una ripresa graduale dell'economia nell'eurozona nel 2010. L'incertezza sullo stato attuale dell'economia resta comunque molto alta ha precisato Trichet. (An Fr.)

6 agosto 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.