ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Murdoch punta a bloccare le ricerche delle news su Google

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
9 novembre 2009
Rupert Murdoch (AP Photo/Rob Griffith)
Commenta la notizia
I dilemmi di Murdoch
di Luca De Biase
Google acquista AdMob

Il tycoon australiano Rupert Murdoch dichiara guerra ai motori di ricerca. L'azionista e fondatore del colosso dei media News Corp, che in Italia controlla la tv satellitare Sky e sta per approdare sul digitale terrestre con Cielo, in un'intervista a Sky News Australia ha sparato alzo zero contro il motore di ricerca che controlla i tre quarti delle ricerche su internet.

Murdoch, scrive il Guardian online, ha annunciato che le edizioni via internet dei suoi giornali - dal tabloid britannico Sun al Times, al Wall Street Journal - potranno bloccare del tutto le ricerche su Google news una volta messi a punto i sistemi per pubblicare sul web articoli a pagamento. Attualmente gli articoli del Wsj che risultano già a pagamento e di cui sono leggibili solo le prime righe risultano gratuiti e interamente leggibili proprio grazie alla ricerca via Google News. In futuro potrebbe non essere più così.

Negli scorsi mesi Murdoch e i suoi manager non hanno mancato di attaccare il gigante californiano accusandolo di «cleptomania» e sostenendo che agirebbe come un «parassita» proprio perché di fatto sfrutta i contenuti giornalistici facendo profitti sulle proprie pagine grazie alla pubblicità. È vero che a loro volta gli editori traggono vantaggio dall'aumento del traffico sui loro siti proprio grazie alle ricerche delle notizie attraverso Google, ma la polemica è anche sui criteri secondo alcuni arbitrari attraverso cui il motore crea la priorità con cui gli articoli vengono citati.

Murdoch, comunque, non sembra voler sottilizzare: «Quelli che prendono i nostri articoli e li utilizzano a loro vantaggio, per noi sono semplicemente dei ladri. Parlo di Google, Microsoft, Ask.com, ce n'è un sacco. Dico che non possono avere tutto gratis e che finora noi abbiamo dormito». (a cura di Alberto Annicchiarico)

9 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.