ILSOLE24ORE.COM > Notizie Mondo ARCHIVIO

3. Un'Úlite transnazionale complotta per creare un nuovo ordine mondiale

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
16 SETTEMBRE 2009

Torna indietro


Molti sospettano da tempo che societÓ segrete come i Massoni o gli Illuminati controllino i governi nazionali da dietro le quinte. Ma la globalizzazione economica degli ultimi decenni, con le organizzazioni transnazionali a cui ha dato vita, ha fatto aumentare pi¨ che mai il numero di persone convinte che ci stiamo dirigendo verso un governo mondiale, o che ne esista giÓ uno segreto.
Teorici del complotto come il cineasta e presentatore radiofonico americano Alex Jones sostengono che organizzazioni come la Commissione trilaterale, il gruppo Bilderberg, il Council on Foreign Relations e il Forum economico mondiale sono utilizzate dalle Úlite per influenzare indebitamente gli eventi mondiali, dalle guerre ai mercati finanziari. Naturalmente queste teorie contengono una piccola parte di veritÓ - in questi eventi, politici e funzionari potenti si incontrano, creano contatti fra di loro e prendono decisioni - e questo non fa altro che rendere ancora pi¨ facile ai teorici del complotto formulare tesi clamorose su rituali occulti e controllo delle menti.
I complotti sul Nuovo ordine mondiale hanno fatto capolino sulla scena politica "seria" con la candidatura alla Casa Bianca del parlamentare del Texas Ron Paul. Paul, che ha partecipato come ospite allo spettacolo radiofonico di Alex Jones, si scagliava regolarmente contro il Council on Foreign Relations, agitando lo spettro del "complotto d'idee" che mira alla cessione della sovranitÓ americana, a partire da una presunta "superautostrada del Nafta" che collegherebbe i paesi del Nordamerica in un'unica unitÓ economica. I timori di un governo mondiale sono anche alla base dell'opposizione del Congresso degli Stati Uniti a una serie di trattati dell'Onu come la Convenzione sul diritto del mare. Gruppi nazionalisti sostengono, senza fondamento, che questa convenzione porterebbe a tasse internazionali o addirittura a una forza militare internazionale.

La veritÓ
L'emersione di un'Úlite di potere globale Ŕ un argomento affrontato da molti autori, da Karl Marx fino all'editorialista di Foreign Policy David Rothkopf. Ma se queste Úlite fossero davvero tanto potenti, sarebbe molto pi¨ facile far approvare gli accordi sul libero scambio.


Commenta

16 SETTEMBRE 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Scene dal Pacifico
La storia per immagini dei magazzini Harrods
Il giorno del mistero a Wall Street
Elezioni inglesi / Chi ha fatto centro? La vignetta di Stephff
Election day
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-