Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Norme e Tributi

ARCHIVIO »

19 ottobre 2006

Ferrero protesta per il no al Dl sullo sfruttamento della manodopera extra Ue

di Nicoletta Cottone

Polemiche del ministro della Solidarietà sociale Paolo Ferrero al Consiglio dei ministri sul provvedimento di contrasto al fenomeno dello sfruttamento della manodopera extracomunitaria in condizioni di illegalità nei settori agricolo e dell’edilizia.

Il Consiglio dei ministri ha avviato oggi l’esame del provvedimento. «La scelta del Consiglio dei ministri di non varare un decreto legge - dice Ferrero - rimandando a un disegno di legge sulla lotta al super sfruttamento dei lavoratori migranti clandestini e la loro regolarizzazione, è un grave errore politico». Secondo Ferrero «di fronte alla tragica situazione che si è registrata nelle campagne del foggiano, denunciata più di un mese fa da inchieste giornalistiche, l'assenza di un provvedimento di urgenza che eviti ai migranti che già hanno subito una pesante violazione della loro dignità umana, anche la beffa dell'espulsione, risulta francamente incomprensibile». Ferrero ha ricordato che nel programma elettorale dell'Unione è scritto a chiare lettere che «per contrastare la

tendenza al lavoro nero, riteniamo occorra garantire il permesso di soggiorno a ogni immigrato che denunci la propria condizione di lavoro irregolare».


Strategia di Lisbona. Il Consiglio dei ministri ha adottato e trasmesso alla Commissione europea il primo rapporto sullo stato di attuazione della strategia di Lisbona. Un lavoro che il presidente del Consiglio, Romano Prodi, definisce «importantissimo perché serve a coordinare l'attività di governo». Il Governo conferma gli obiettivi per lo sviluppo e l'occupazione della strategia di Lisbona, ma vuole «cambiare marcia», come spiega il ministro per le Politiche comunitarie Emma Bonino, per recuperare un tasso di crescita adeguato al Paese, con provvedimenti per accelerare e migliorare la qualità dello sviluppo. Gli interventi che riguardano numerosi settori, dalle liberalizzazioni alle infrastrutture, dalla ricerca e innovazione alla valorizzazione del capitale umano alla lotta all’esclusione sociale, possono essere stimati in un importo complessivo di 58 miliardi di euro.
Il ministro per le Politiche comunitarie Emma Bonino ha ricordato gli obiettivi di Lisbona: a) migliorare il funzionamento dei mercati, attraverso l'introduzione di maggiore concorrenza e una semplificazione della legislazione, prevedendo
azioni per abbattere le barriere all'ingresso nei mercati protetti, liberalizzare i servizi, ridurre i tempi delle autorizzazioni amministrative; b) incoraggiare la ricerca e l'innovazione con iniziative di incentivazione mirata e un più forte partenariato pubblico-privato; c) accrescere la partecipazione al lavoro e favorire l'investimento in capitale umano, che si traduce in politiche del lavoro volte ad aumentare la qualità del lavoro, un accresciuto sforzo per la formazione permanente e una maggiore efficacia del sistema educativo; d) potenziare le infrastrutture, mediante una concentrazione dei finanziamenti sulle infrastrutture prioritarie per il sistema produttivo, con l'obiettivo di accrescere la produttività del Sistema paese; e) conciliare tutela ambientale e sviluppo tecnologico, sviluppando tecnologie utili ad aumentare l'efficienza energetica dei processi produttivi e a sostenere la competitività delle imprese.
«La prima condizione per attuare le strategie di Lisbona - sottolinea Emma Bonino - è il risanamento dei conti pubblici che cerchiamo di perseguire con la legge Finanziaria 2007».
Il rapporto sottolinea che le priorità di intervento per i prossimi sette anni «riflettono la dimensione strategica della politica di coesione comunitaria in forte sinergia con le politiche di Lisbona».

Nomine. Aldo Amoretti è stato nominato componente del Cnel quale rappresentante della Cgil nella categoria dei lavoratori dipendenti-settore industria. Vincenzo Pelvi è Ordinario militare per l’Italia. È stata anche avviata la procedura di nomina di Gian Carlo Michellone a presidente del Consorzio per l’area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste.

Invia una emailnicoletta.cottone@ilsole24ore.com



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

CASA24

Comprare casa senza agenzia
I consigli per risparmiare nell'acquisto della casa trattando direttamente tra privati

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

Scarica il gadget del Sole 24 ORE per Windows Vista
Il Sole 24 ORE porta sul tuo desktop le news di economia e attualità e l'andamento della Borsa.

Concorsi ed esami
Visita la sezione concorsi ed esami, troverai un'aggiornata rassegna di concorsi e offerte di lavoro nel pubblico impiego

Le tue foto su Casa24
Un angolo accogliente, un mobile insolito, un ambiente particolare: inviaci le foto della tua casa, le più belle saranno pubblicate sul sito.

Pubblicità