ILSOLE24ORE.COM > Notizie Norme e Tributi ARCHIVIO

I colleghi ti "mobbizzano"? Ne risponde anche il capo se non interviene

di Beatrice Dalia

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
30 agosto 2007
La sentenza 18262/2007 della Cassazione

Il datore di lavoro paga anche se non è "mobber". Chiudere gli occhi in presenza di una palese persecuzione di un proprio dipendente è un fatto abbastanza grave da obbligare l'imprenditore a risarcire i danni. La responsabilità c'è pure se - di fatto - le vessazioni e le angherie sono commesse da altri lavoratori e non dal "boss" in prima persona. Di nuovo la Corte di cassazione interviene sul vero e proprio "tormentone" giuridico del mercato del lavoro italiano: il mobbing.

Il termine inglese è entrato correntemente nel lessico dei tribunali, nonostante il fenomeno - nei fatti - non abbia ancora trovato una puntuale disciplina giuridica. E così tocca ai giudici "supplire" al vuoto legislativo, costruendo letteralmente dal nulla principi e regole. Con la sentenza n. 18262 la Suprema corte affina il proprio orientamento in tema di "mobbing orizzontale".

I giudici spiegano che se a far venire l'esaurimento nervoso a un dipendente di banca sono i suoi compagni di lavoro "non può essere attribuita al datore di lavoro la patente di 'mobber'", però la sua responsabilità "si ravvisa non già in quanto soggetto direttamente agente a danno del proprio dipendente, ma per non essersi attivato per la cessazione dei comportamenti scorretti posti in essere dai suoi collaboratori".

30 agosto 2007
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
22 maggio 2010
21 maggio 2010
21 maggio 2010
20 maggio 2010
20 aprile 2010
 
Gli esperti del ministero rispondono a tutti i dubbi sugli incentivi
La liquidazione: rimborsi e debiti
I redditi da dichiarare
La salute e gli altri sconti
La famiglia e la casa
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-