ILSOLE24ORE.COM > Notizie Norme e Tributi ARCHIVIO

Così si colpisce l'informazione sulla giustizia in Italia

di Giovanni Negri e Donatella Stasio

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
16 GIUGNO 2008


Caro direttore, seguiamo da tempo l'informazione sui temi della giustizia, con lo stile del Sole 24 Ore, più attento ai contenuti delle misure adottate di volta in volta che alla chiacchiera e al contorno politico giudiziario. Raccontare e analizzare i contenuti dei provvedimenti ha l'obiettivo di spiegarli ai lettori affinché ciascuno possa formarsi un'opinione ed esercitare il proprio diritto di critica. Perciò vogliamo esprimere la nostra preoccupazione per quanto è successo venerdì.
Il Governo ha infatti approvato un disegno di legge che – in base al testo pubblicato dal Sole 24 Ore e non smentito – va ben oltre la legittima preoccupazione di mettere un argine alla diffusione indiscriminata di intercettazioni irrilevanti nel procedimento penale (spesso lesive della privacy delle persone), e che nei fatti rappresenta una censura all'informazione. Il disegno di legge vieta la pubblicazione di notizie sui procedimenti penali fino al termine dell'udienza preliminare.
Il divieto vale anche quando la notizia è rilevante (quindi non parliamo di gossip), quando il giornalista ne è venuto in possesso lecitamente perché è caduto il segreto, e quando non è lesiva della privacy.
Insomma: è vietato parlare dei processi, è vietato informare ed essere informati. I cittadini sono privati del diritto di conoscere elementi cruciali della vita pubblica. Solo per fare alcuni esempi, non si sarebbe potuta scrivere una riga sulla scalata dell'estate 2005 ad Antonveneta sino a un mese fa, quando c'è stato il rinvio a giudizio per imputati come Gianpiero Fiorani e Antonio Fazio. Ma la stessa vicenda processuale originata dal default di Parmalat sarebbe rimasta coperta per anni. Come pure, ed è cronaca di queste ore, lo scandalo della malasanità milanese. A volere tacere dei tanti procedimenti in cui, in questi anni, le vicende politiche si sono intrecciate a quelle giudiziarie.
Il disegno di legge del Governo propone di sanzionare pesantemente i trasgressori: giornalisti ed editori, per una volta accomunati in un identico fronte criminale. Ma anche per l'autorità giudiziaria la "consegna del silenzio" è ferrea, tanto da prestarsi a un utilizzo strumentale da parte dell'indagato che intenda sbarazzarsi del magistrato scomodo. Con "perle" come la sospensione dal servizio - su segnalazione della Procura all'Ordine - del cronista che sia stato iscritto nel Registro degli indagati per avere scritto ciò di cui non si doveva scrivere.
Una brutta faccenda, che forse non ha precedenti nella storia di un Paese democratico. Una faccenda che ha poco a che fare con la legittima tutela della privacy dei cittadini e con il dovere deontologico di un'informazione rispettosa della riservatezza delle persone, e molto, invece, con l'ansia di rivincita della politica nei confronti di giornalisti e magistratura. Il prezzo lo paga l'opinione pubblica e il suo diritto a essere informata con correttezza ed equilibrio. La nostra preoccupazione non è sintomo di ansie corporative, ma segnale di attenzione per una delle vittime, forse la più ingombrante, di queste misure: il diritto di cronaca.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
22 maggio 2010
21 maggio 2010
21 maggio 2010
20 maggio 2010
20 aprile 2010
 
Gli esperti del ministero rispondono a tutti i dubbi sugli incentivi
La liquidazione: rimborsi e debiti
I redditi da dichiarare
La salute e gli altri sconti
La famiglia e la casa
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-