ILSOLE24ORE.COM > Notizie Tecnologia e Business ARCHIVIO

Open Office, ecco la terza edizione del pacchetto «anti-Microsoft»

di Luca Moroni

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
13 ottobre 2008

Debutta OpenOffice.org 3.0, la suite open source di produttività personale che mira a raggiungere sempre più utilizzatori, dalla casa all'ufficio, dai professionisti alla pubblica amministrazione, come alternativa gratuita alla più conosciuta Microsoft Office.
Dopo un lavoro di quasi un anno da parte di sviluppatori volontari, alle cui spalle vigila SUN Microsystem, il nuovo Open Office si mostra al grande pubblico con diverse le novità: alla schermata di benvenuto e all'interfaccia rivista e resa meno spartana, se ne aggiungono altre più sostanziali come la compatibilità nativa per il sistema operativo Apple Mac OS X e il supporto per il nuovo formato ODF (Open Document Format) 1.2, l'ultima versione standard ISO.

Attenzione posta anche all'interoperabilità con la suite Office 2007, Open Office è in grado di aprire i documenti con la nuova estensione di Microsoft (.docx, .xlsx, .pptx). Interessanti alcune funzionalità specifiche di alcuni moduli come quello che permette di ridurre le dimensioni delle presentazioni di PowerPoint, utile per esempio per spedirle via posta elettronica, o la possibilità di importare file PDF nel modulo di elaborazione grafica, conservando l'aspetto originale della pagina. Sempre su questo fronte si possono creare documenti "PDF ibridi", che accumunano la grafica tipica del formato di Adobe con gli elementi di un foglio di calcolo o di un elaboratore di testo.
La collaborazione è un elemento che ha ricevuto diverse migliorie all'interno degli applicativi: nel foglio di calcolo si può intervenire a più mani tra diversi utenti, evitando i conflitti sulle modifiche, nell'elaboratore di testi, ad ogni collaboratore viene assegnato un colore nei commenti per una migliore riconoscibilità in fase di revisione. Alcune aziende stanno anche lavorando per portare alcune funzionalità di OpenOffice sul Web (on the cloud, sulla nuvola), e nelle prossime settimane dovrebbero rilasciare il risultato definitivo.
La versione in italiano è scaricabile all'indirizzo http://it.openoffice.org/download/3.0.0/download300.html e si è aggiunta a quella inglese che si trovava sui mirror da venerdì. Oltre che per Windows e Mac OS, come di consueto la suite è anche disponibile per il sistema operativo Linux. Su richiesta può anche essere spedito a casa o sul posto di lavoro il cd di installazione.


E se il tema della gratuità può essere un traino per la diffusione nelle case, è proprio in ambito business che Open Office la suite tenta la grande scommessa, potendo già contare già su diversi progetti realizzati nella pubblica amministrazione e nelle scuole. E non mancano nemmeno le realtà che offrono un servizio di formazione, consulenza e assistenza ideale per le piccole e medie aziende, il che potrebbe aprire prospettive di business.
Open Office si compone di cinque moduli principali: Writer, per la videoscrittura corrispettivo di Word; Calc, è il foglio di calcolo che mira a sostituire Excel; Impress, per le presentazioni emulo di Powerpoint; Dbase, come nel caso del più famoso Access è il programma che consente di lavorare sui database; Draw, è infine il modulo grafico.
Obiettivo per il 2008 è quello di arrivare a 5 milioni di download, e considerando che ad oggi siamo a quasi 3 milioni e 600 mila, con l'uscita della nuova versione è probabile che si possa anche superare la cifra prevista.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 maggio 2010
 
L'Italia vista dal satellite
La domenica di sport
Sony Ericsson Xperia X10
Nokia N8
Si chiude l'era del floppy disk
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-