ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

di Giorgio Maimone

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci

Libri / Nessun “Ragionevole dubbio”

Per potersi realizzare i desideri devono essere colorati. Giusto. Finalmente capivo cosa c’era do sbagliato coi desideri che avevo espresso fino a quel momento nella mia vita. C’era questa regola e nessuno me l’aveva detto”:

Nuova star per i tipi della Sellerio, dopo i trionfi di Camilleri, è ora Gianrico Carofiglio, al secondo posto assoluto nelle classifiche, dietro Walter Veltroni. Diciamo subito che è n successo meritato: arrivato al quarto libro, dopo il debutto con “Testimone inconsapevole” del 2002 seguito da “Ad occhi chiusi” del 2003 (sempre per Sellerio) e sempre con l’avvocato Guido Guerrieri come protagonista e considerando l’eccezione del romanzo “Il passato è una terra straniera” (Rizzoli, 2004), Carofiglio torna a raccontarci le storie dell’avvocato Guerrieri, un personaggio a tutto tondo che, se non ha ancora raggiunto la fama del Commissario Montalbano, ci arriverà dopo la programmazione in tv dei due film che sono stati tratti dai primi romanzi. Emilio Solfrizzi interpreterà la parte dell’avvocato Guerrieri, Chiara Muti sarà Margherita, la sua fidanzata e Domenico Starnone e Francesco Piccolo collaboreranno alla sceneggiatura con lo stesso Carofiglio. Intanto siamo a “Ragionevoli dubbi” e di dubbi ne abbiamo pochi. Il meccanismo è oliato e Carofiglio sa come si scrive un libro, ma direi, quasi che in questo terzo episodio ci mette qualcosa in più. E’ un’opera sofferta e che parla di sofferenza, che si ricollega di più al primo volume della serie che non al secondo. Margherita parte per un anno per un lavoro in America e non è detto che ritorni. Parte proprio quando Guido Guerrieri stava pensando alla possibilità di metter su famiglia in modo stabile, completandola magari anche un figlio. Niente figlio e niente fidanzata. Dopo il prologo Guerrieri è già tornato singolo e discretamente depresso. Il lavoro, peraltro, spesso lo disgusta, fino a fargli dire a un certo punto: “Dovrei trovarmi un lavoro onesto”. Ma il nuovo caso è intrigante: Guerrieri viene chiamato a difendere un ex fascista (ex?) implicato in un traffico di droga. A complicare il quadro il fascista faceva parte di una squadraccia che aveva picchiato lo stesso Guerrieri da giovane e che forse era implicata nell’assassinio di un’altra persona. Scetticismo dichiarato dell’avvocato di fronte all’ipotesi di accettare l’incarico, se non ché l’ex fascista sembra innocente e incastrato per caso in una storia più grande di lui. E per giunta è sposato con una bellissima donna, un ex modella giapponese-napoletana. Si dipana così la storia su un doppio binario tra la difficile inchiesta e la vita privata del protagonista, tutta imperniata sui ripensamenti e sui dilemmi morali di Guerrieri che resteranno vivi per tutto il libro. Un libro pervaso di una tristezza dolente, di una sofferenza di fondo, di un dolore dell’essere che le buone letture, i buoni film, le buone frequentazioni (pochissime. Guerrieri è un solitario senza amici) non bastano ad allontanare. Carofiglio poi è riuscito magnificamente a creare a valorizzare il registro degli “a parte” teatrali. I suoi personaggi rispondono sempre prima con un “a parte” che resta solo a livello di pensiero che viene comunicato solo a noi lettori, le parole che escono dalla bocca dell’avvocato sono poi in genere molto più avvedute. Una caratteristica che sarà molto difficile portare in uno sceneggiato televisivo. Oppure occorrerà genialità da parte di sceneggiatori e regista (Alberto Sironi, regista anche del Montalbano televisivo). Ovviamente non faremo parola di come si risolve il romanzo giallo, se non per segnalare che la scena madre è il processo, dal taglio alla Perry Mason, indubbiamente, ma con il pregio di essere scritto da una persona dell’ambiente (Carofiglio è un sostituto procuratore dell’antimafia di Bari). Bari che rientra nel libro come protagonista, ma in un ruolo più marginale del solito. La maggior parte delle scene sono in interni. Tuttavia Carofiglio ha modo di suggerirci anche qui una ricetta, come nei primi due libri della serie, e anche questa (lo dico per prova diretta) è buona come le altre due suggerite in precedenza: qui è la pasta “fumo negli occhi”, chiamata così perché rappresenta “una sobria allusione al fatto che il cuoco – cioè io – cerca di apparire più abile di quanto non sia in realtà”. Il successo arride ai libri di Carofiglio che, oltre agli sceneggiati tv, vedrà diventare “Il passato è una terra straniera”, l’unico suo libro senza Guerrieri, diventare un film. E’ un successo meritato. Si sorride, si pensa, si segue la trama con attenzione. Si partecipa con le parentesi dedicate ai libri, al cinema, alla cucina e alla boxe (sia Carofiglio che Guerrieri si dilettano nella “noble art”, unico aspetto noto di identificazione tra autore e personaggio). Cosa si può chiedere di più a un romanzo giallo?

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 21 al 24 Maggio 2020
1 Gli anni più belli 4822786   
2 Bad Boys for Life 882212   
3 Il richiamo della foresta 680273   
4 Parasite 5142949   
5 Sonic. Il film 2194723   
6 Odio l'estate 7339961   
7 Cattive acque 263009   
8 La mia banda suona il pop 240521   
9 Dolittle 4522635   
10 Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) 348839   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-