ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Cannes: 35 registi festeggiano i 60 del festival del cinema

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
20 maggio 2007


Domenica di festa sulla Croisette. Proprio oggi, infatti, sarà celebrato il 60esimo anniversario del Festival di Cannes. Per l'occasione il direttore della storica kermesse, Gilles Jacob, ha voluto produrre un film collettivo "Chacun Son Cinema" chiamando all'appello 35 registi di tutto il mondo, scelti tra le ex Palme d'oro e gli ex presidenti della giuria: da Polanski a Wenders, da Cronenberg a Loach, da Kaurismaki a Angelopoulos, da Zhang Yimou a Inarritu, da Von Trier a Nanni Moretti, unico italiano coinvolto nell'importante progetto, che a Cannes nel 2001 ha avuto la Palma d'oro per "La stanza del figlio". A loro, Jacob ha commissionato 33 brevi film da tre minuti l'uno (due sono firmati da una coppia di registi-fratelli, i Coen e i Dardenne) con il medesimo tema per tutti: la sala cinematografica, lo spazio buio dove il cinema inizia e finisce di continuo.

Ma oggi sarà anche il giorno di Daniele Luchetti e del cast di "Mio fratello è figlio unico". Il film che ha per protagonisti Elio Germano e Riccardo Scamarcio sarà presentato nella sezione "Un certain regard". Prima della presentazione ufficiale, la pellicola di Luchetti ha già ottenuto grande successo sul mercato degli operatori di Cannes. I diritti di vendita internazionali del film, che in Italia ha raggiunto un incasso record (5,3 milioni di euro) sono stati acquisiti dalla società americana ThinkFilm International, che venderà la pellicola in tutto il mondo, eccetto Italia, Francia e Benelux. E per la sezione in concorso, oggi sarà presentato "Tehilim", il film del regista franco-israeliano Raphael Nadjari. Al centro della storia del film prodotto in Francia, Menachem, 17enne di Gerusalemme, che dovrà affrontare la misteriosa scomparsa del padre.

Moore e Di Caprio: al festival attacchi contro Bush
Da Cannes non mancano attacchi polemici nei confronti del governo americano guidato da George W. Bush, e non solo da un aficionado come il regista statunitense Michael Moore, ma anche da Leonardo Di Caprio che, giunto sulla Croisette per presentare il documentario "The eleventh hour. Consume Less, Live More" (L'undicesima ora. Consuma meno, vivi di più), ha accusato l'inquilino della Casa Bianca di «non aver fatto nulla» per i problemi climatici, mentre gli Stati Uniti sono «la democrazia più potente del pianeta» e dovrebbero «dare l'esempio».
"L'undicesima ora" racconta per bocca di numerosi specialisti che la nostra generazione deve invertire la tendenza distruttiva iniziata duecento anni fa con il ricorso all'energia fossile (carbone e petrolio) e passare a forme di energia sostenibile (eolica, solare, biodegradabile) per salvare il pianeta, in tutti i settori. Di Caprio, che ha scritto e prodotto il film e ne è la voce narrante, auspica che la gente esca dalle sale «avendo capito che bisogna fare qualcosa».

Ha poi ricordato l'importanza di un altro documentario sul clima, l'ormai celeberrimo "An inconvenient truth" ("Una scomoda verità") di Al Gore, che da Bush fu sconfitto nella corsa alla Casa Bianca nel 2000. Secondo Di Caprio il pianeta «vive una sorta di suicidio. Possiamo scegliere: vivere o estinguerci». E il film propone alcune ricette: consumare meno e soprattutto prodotti locali; vestirsi con fibre naturali...
Ma a Cannes ieri un'altra critica virulenta contro la Casa Banca è giunta da "Sicko", il film di Michael Moore (fuori concorso) che denuncia le carenze del sistema sanitario degli Stati Uniti ed ha avuto ieri sera una calorosa accoglienza. Dopo "Bowling for Columbine" (contro le armi facili) e "Farenheit 9/11" (contro la guerra al terrorismo, Palma d'Oro nel 2004), "Sicko" è piaciuto agli spettatori di Cannes, oltre duemile persone che riempivano il Grand Theatre Lumiere e hanno applaudito fragorosamente.
Il film uscirà ufficialmente alla fine di giugno negli States ma è già sotto tiro dei politici conservatori, in particolare per la sezione in cui il regista porta a Cuba, per curarli, alcuni dei soccorritori che rimasero intossicati nella nube di fumo degli attentati dell'11 settembre 2001 a New York. Quel viaggio a Cuba ha spinto il dipartimento del Tesoro Usa ad aprire un'indagine contro Moore per violazione dell'embargo commerciale e dei trasporti in vigore contro l'isola comunista. «Sono io sotto inchiesta, sono io a rischiare una multa e magari la galera, e non la prendo alla leggera» ha detto ieri Moore. Su consiglio dei suoi legali, ha fatto uscire dagli States uno degli originali di "Sicko" in caso il governo tentasse di impadronirsi del film.

Sicko è esplicito già dal nome: se "sick" significa "malato", "sicko" è sinonimo di "matto, psicotico". Come il sistema americano - dice Moore - con le sue compagnie private di assicurazione e una larga fetta di cittadini che non può permettersi le prime e non ha i requisiti per la seconda. Il regista mostra americani qualunque che raccontano come non hanno ottenuto dal sistema cure cruciali per la loro salute. Inclusi paragoni con i sistemi di Canada, Gran Bretagna e Francia, descritti come paradisi al confronto della realtà statunitense.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 12 al 15 Settembre 2019
1 Spider-Man: Far From Home 8423323   
2 Serenity - L'isola dell'inganno 389190   
3 Edison - L'uomo che illuminò il mondo 385704   
4 Toy Story 4 5114389   
5 Annabelle 3 3045153   
6 Birba - Micio combinaguai 86541   
7 Domino 300161   
8 Aladdin 15204220   
9 Pets 2 - Vita Da Animali 3498645   
10 Nureyev. The White Crow 676636   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-