ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Libri / Frugando tra "Tesori e ricordi" del genio Jimi Hendrix

di Francesco Prisco

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
7 giugno 2007

Il 1967 fu uno degli anni più prolifici della storia del rock: molti gli esordi, alcuni eccellenti come quelli di Doors e Velvet Underground, su uno sfondo dominato dal primo innamoramento country di Bob Dylan ("John Wesley Harding"), dagli unici sperimentalismi della carriera dei Rolling Stones ("Between the buttons" e "Their Satanic Majesties Request") e soprattutto da "Sgt. Pepper's Lonely Heart Club Band", capolavoro psichedelico dei Beatles. Quell'anno magico ospitò poi il folgorante primo album di uno degli artisti più geniali e influenti della storia universale della musica: "Are you experienced" di Jimi Hendrix.
Gli appassionati del Mancino di Seattle, che inseguì la stella del successo fino alla Swinging London, non potranno non regalarsi "Jimi Hendrix - Tesori e ricordi", appetitoso volume curato da Janie Hendrix, sorella di secondo letto dell'autore di "Foxy lady" oggi in possesso dei diritti sull'intero suo catalogo, e John McDermott, hendrixologo di fama internazionale. Il libro segue la fortunata strada battuta da "Lennon Legend" (Seart Editore) e dal "Bob Dylan Scrapbook" (Feltrinelli) offrendo al lettore, accanto ad un corredo fotografico molto ben curato, un packaging analogo a quello di molti libri per ragazzi di ultima generazione: le pagine si aprono e ne escono riproduzioni di gadget e memorabilia direttamente legati alla biografia del personaggio raccontato. Si scopre che Hendrix, oltre ad essere un precoce genio della chitarra, fosse particolarmente bravo a disegnare. Poco più che bambino si cimentava con ritratti satirici del padre dormiente o con fumetti improvvisati sui quaderni di scuola. A riposo tra una tournee e un'altra, tracciava poi su un quaderno Moleskine forme geometriche colorate, animali stilizzati e bagliori di luce, frutto di chissà quale trip lisergico. Non mancano le cartoline che, dai posti più curiosi del mondo, indirizzava al padre nella nativa Seattle o brochure di hotel che diventavano taccuini su cui appuntare di fretta i versi di una nuova canzone. Il libro, edito da White Star, offre un originalissimo strumento per avvicinarsi a una delle biografie più appassionanti dell'epopea rock. James Marshall Hendricks, l'uomo con sangue nero e Cherokee che stava dietro al personaggio, sintetizzò in circa 28 anni di esistenza tutte le tensioni culturali di quello straordinario laboratorio musicale che furono gli Stati Uniti di metà Novecento. Fu paracadutista dei Marines a poche miglia da Nashville, patria del country, accompagnò in tour tra l'East e la West Coast padri del rock n' roll come Little Richard o gli Isley Brothers, si stabilì nel Greenwich Village di New York dove, tra stimoli blues, rithm n' blues, folk e jazz, si inventò leader della sua prima band. Non riusciva a sfondare in America. Fortuna volle che passasse da quelle parti Chass Chandler, bassista degli Animals che, intuitone le potenzialità, lo portò con sé a Londra, cuore pulsante della cultura Pop. Era il 1966. Da lì sarebbero venuti quattro album, centinaia di concerti e una fama planetaria di profeta della generazione psichedelica destinata ad andare ben oltre la prematura scomparsa avvenuta nel 1970, in circostanze ancora da chiarire. Da lì sarebbe venuta una rivoluzione che partiva dal modo di intendere lo strumento chitarra e arrivava al modo di percepire la musica. Una rivoluzione che ha marchiato a fuoco gran parte di ciò che oggi chiamiamo rock, la cui accattivante eco si avverte esemplarmente sfogliando le pagine di "Jimi Hendrix - Tesori e ricordi". Al libro si accompagna un cd con cinque brani dal vivo e un'intervista realizzata nel 1968 che è puro Hendrix pensiero.

Janie Hendrix, John McDermott
"Jimi Hendrix - Tesori e ricordi"
Edizioni White Star
Euro 45
pp. 64

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 21 al 24 Maggio 2020
1 Gli anni più belli 4822786   
2 Bad Boys for Life 882212   
3 Il richiamo della foresta 680273   
4 Parasite 5142949   
5 Sonic. Il film 2194723   
6 Odio l'estate 7339961   
7 Cattive acque 263009   
8 La mia banda suona il pop 240521   
9 Dolittle 4522635   
10 Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) 348839   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-