ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Festival di Locarno: Carmen Maura, pardo d'onore e d'amore

di Boris Sollazzo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
6 agosto 2007

LOCARNO- Carmen Maura è un'attrice eccezionale, una "regina di Spagna". Ma è allo stesso tempo la vicina della porta accanto. "Non potrebbe essere altrimenti, sono diventata famosa con la tv, entravo ogni giorno nelle case del mio pubblico. E' anche per questo che amo il teatro, ma non interpreto ruoli drammatici: la mia gente non mi capirebbe è abituata a ridere con me". Ancora bella ed elegante, è gentile e riservata, una regina anonima che si mostra solo per quanto lei stesso ritenga necessario, come dice sempre il grande critico iberico Nuria Vidal. E' stata emblema del cinema di transizione post-franchista (1977-1982) e della moderna rinascita zapateriana e non solo (da Saura a De La Iglesia). Tutti la vogliono, tutti la cercano. Il 60imo Festival di Locarno le ha tributato il massimo riconoscimento: il pardo d'oro alla carriera. La incontriamo in questa occasione, trovandola piu' raggiante che mai.
Lei arrivo' al cinema per caso e per passione
Non ho mai chiesto una parte, né spinto per ottenerla. Per molte attrici la sicurezza è direttamente proporzionale alla quantità di ruoli che vengono loro proposti e che interpretano, per me è essenziale che il regista che mi dirige sia assolutamente convinto che la parte possa essere solo ed esclusivamente mia, mi deve dire "Io voglio te, perché hai quel viso e quel talento!". Deve convincere innanzitutto me.
Almodovar è stato maestro, fratello e persino nemico. Ora vi siete ritrovati
Abbiamo avuto esperienze di vita e culturali completamente diverse, come le nostre origini, ambienti completamente incompatibili. Eravamo giovanissimi quando ci siamo conosciuti, pensa che lui girava ancora in super8! Ci siamo riconosciuti e trovati subito. Arrivammo al massimo con Donne sull'orlo di una crisi di nervi. Poi ho aspettato per vent'anni, finchè non mi ha "convocato" per Volver. Un'esperienza stupenda, non credevo potesse richiamarmi. Una parte bellissima, un'opera in cui entrambi abbiamo messo molto. Ricordo che mi chiese di imbruttirmi, ed è forse la cosa piu' difficile da chiedere ad un'attrice. Non credevo, dopo tanto tempo senza vederci né bere un caffè insieme, che saremmo riusciti a ricreare lo stesso rapporto, la stessa intesa: non era cambiato nulla, capivo e condividevo le sue scelte di vita pur non avendole vissute, e lui faceva lo stesso con me. Ci eravamo seguiti anche nella reciproca assenza
Confessi, perché avete litigato?
Era inevitabile. Dieci anni con un genio come Pedro si sentono. Viaggiare, recitare, ridere, bere, piangere con e per lui sono esperienze totalizzanti, che ti prosciugano. Siamo passati attraverso tutto: successo, insuccesso, ricchezza, povertà, delle montagne russe che lasciano il segno. Ma gli ho sempre voluto bene, anche se confesso che non so se lavorero' di nuovo con lui. Persone con un talento del genere, sono sempre anche molto complesse e difficili. So una cosa, pero': nessuna attrice ha fatto con lui e per lui, quello che ho fatto io. Ne sono passate tante e tutte bravissime, ma noi due siamo arrivati a livelli mai piu' raggiunti da entrambi.
E ora cosa l'aspetta?
Mi appresto a partire per il Sudamerica dove girero' un film con i francesi, La guerra delle sante. Io saro' una madre superiora di un convento. E' un film anticlericale e lo dirigerà un esordiente cileno. Sono molto curiosa di vedere come andrà: la cosa positiva è che per la prima volta nella mia carriera non dovro' avere alcun trucco. Una bella scocciatura in meno. Inoltre ho in programma di girare un film ambientato nella Spagna contemporanea che parla del terribile fenomeno della corruzione. La storia si svolge su 24 ore e il protagonista è un politico di destra, diviso tra amanti e denaro illecito
E l'Italia?
Io morirei dalla voglia di imparare l'italiano e di recitare per voi come la mia amica Angela Molina. Ma voi non mi volete. Anzi, non è vero. I gay italiani, come tutti gli altri, mi adorano dopo La legge del desiderio. Ricordo ancora l'ovazione da stadio che ricevetti al festival di Milano. Sono felice di essere un'icona omosessuale, perché tra i tanti pregi il pubblico gay ha la fedeltà incrollabile.
Pensa davvero che la Spagna sia rinata con Zapatero?
La politica è qualcosa di estremamente complesso. Nelle piccole realtà locali le scelte provengono da gusti molto personali per le qualità individuali del candidato e non in base al partito di appartenenza. E forse anche a livello nazionale dovrebbe essere la stessa cosa: abbiamo problemi seri e comuni, il terrorismo è uno di questi, che si sia del partito popolare o di quello socialista. Ovvio, io sono zapateriana e socialista, ma spesso mi rendo conto che i politici spesso sono costretti a errori o decisioni impopolari. Si sta meglio, ma credo che la libertà spagnola, non solo quella sessuale, sia sempre aumentata dalla caduta del franchismo. Dopo tanta repressione, forse era inevitabile.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 21 al 24 Maggio 2020
1 Gli anni più belli 4822786   
2 Bad Boys for Life 882212   
3 Il richiamo della foresta 680273   
4 Parasite 5142949   
5 Sonic. Il film 2194723   
6 Odio l'estate 7339961   
7 Cattive acque 263009   
8 La mia banda suona il pop 240521   
9 Dolittle 4522635   
10 Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) 348839   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-