ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Polemica sul film sulle Br a Locarno. Bondi: «Offende le vittime del terrorismo»

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
8 agosto 2008

"Il sol dell'avvenire", documentario diretto da Gianfranco Pannone che sarà presentato in anteprima al 61/mo Festival di Locarno il 9 e 10 agosto, per il ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi «offende la memoria delle vittime del terrorismo».
«Dopo un colloquio con Giovanni Berardi dell'associazione delle vittime del terrorismo - si legge in una nota del ministro - ho immediatamente visionato il film documentario, tratto da un libro di Giovanni Fasanella e Alberto Franceschini, e dedicato ad alcuni esponenti delle Brigate Rosse. Dopo aver visto il film, realizzato anche grazie ad un contributo del Ministero dei beni culturali (nel settembre 2006, sotto la guida dell'allora ministro Francesco Rutelli, n.d.r.) ho provato - continua il comunicato - un senso di amarezza e di sconcerto per una ricostruzione che dà voce esclusivamente ai protagonisti di un'ideologia criminale che tante sofferenze ha provocato a tante famiglie, senza che dalle loro testimonianze emerga un solo segno di pentimento o almeno di consapevolezza critica delle proprie responsabilità. Ciò che emerge, al contrario, è una giustificazione storico-politica, tutta interna alla storia della sinistra italiana, di un movimento terrorista, che ha continuato ad operare e a commettere omicidi efferati fino a pochi anni fa, debellato in parte solo grazie al sacrificio della magistratura e delle forze dell'ordine».
Un tale film, conclude la nota del ministro, «che rappresenta l'Italia alla 61/ma edizione del festival del cinema di Locarno, offende la memoria delle vittime del terrorismo. Posso assicurare che, per quanto mi riguarda, ho già dato precise direttive affinchè venga impedito in futuro che lo Stato possa finanziare opere che non solo non mostrano di possedere alcuna qualità culturale, ma che riaprono drammatiche ferite nella coscienza etica del nostro Paese».

A questa presa di distanza del ministro ha replicato il regista del film, Gianfranco Pannone: «Mi chiedo se il Ministro lo abbia veramente visto. Invito però Bondi a Locarno e a partecipare al dibattito in programma con la proiezione». Il regista ha spiegato che nel suo film non parlano solo ex brigatisti, ma anche sindacalisti e altri membri della società civile: «Si provano a spiegare le origini delle BR - aggiunge - concentrandosi esclusivamente sul microcosmo di Reggio Emilia, nel '69-' 70». Nel film «non ci sono parenti delle vittime, perché parliamo di un periodo in cui le Brigate Rosse ancora non sparavano». Però, aggiunge il regista, «alla fine rendiamo omaggio alle loro vittime, passando in rassegna le foto, fra gli altri, di Tobagi, Moro, fino a D'Antona e Biagi».
Giovanni Fasanella, uno degli autori del libro "Che cosa sono le Br", dal quale è stato tratto il film, rivela anche che il documentario «è stato accolto da un atteggiamento ostile anche da parte della sinistra, che ha tentato di sabotarlo facendo pressioni sul Ministero perché non lo finanziasse e sull'Istituto Luce perché non lo distribuisse». Per il giornalista le accuse rivolte al film da Bondi «sono ridicole. Il documentario cerca di capire perchè si sia arrivati alle Br, ricostruendo il
contesto di Reggio Emilia, individuando l'humus politico, culturale e ideologico della pianta del terrorismo». Fasanella, poi, che ha scritto anche due libri sulle vittime del terrorismo ("Guido Rossa, mio padre" e "I silenzi degli innocenti") critica la protesta contro il film fatta da Giovanni Berardi, dell'Associazione vittime col terrorismo, al Ministro: «Le associazioni -dice- dovrebbero vedere il film prima di giudicare. Nel documentario non c'è nessuna spettacolarizzazione, ma si fa informazione».

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 17 al 20 Ottobre 2019
1 C'era una volta a... Hollywood 9054596   
2 Ad Astra 816156   
3 Rambo - Last Blood 732685   
4 Yesterday 472787   
5 Dora e la città perduta 417098   
6 Il Re Leone 37101567   
7 Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film 303942   
8 Vivere 248895   
9 Tutta un'altra vita 1542972   
10 It - Capitolo Due 9345206   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-