ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Bob Dylan: Together Through Life

di Marco Barbonaglia

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
1 maggio 2009

Together Through Life, ovvero l’amore secondo Dylan.  Certo nessuno si aspettava un nuovo album a meno di 3 anni dall’ultimo. Tra un disco e l’altro, ormai, il menestrello ci aveva abituati a ben altre pause. Basta scorrere le date di uscita dei quattro lavori precedenti. Under the Red  Sky 1990, Time Out of Mind 1997, “Love & Theft” 2001, Modern Times 2006. L’ultimo, in particolare, gli aveva restituito un successo degno dei tempi migliori, riportandolo per la prima volta dal ‘76 in vetta alle classifiche di tutto il mondo. Ma Dylan,  a 68 anni suonati, impegnato in una turnèe infinita ( il Never Ending Tour) che, dall’88 a oggi  lo vede mantenere una media difficilmente sotto i 100/120 concerti l’anno, non  ne vuole sapere di riposare sugli allori.

 

E allora rieccolo con 10 canzoni inedite, il suo 46esimo disco, il 33esimo realizzato in studio. Questa volta Jokerman  canta l’amore. Un amore alla Dylan naturalmente, disperato e struggente o, al limite, giocoso e lascivo, come vuole la tradizione blues. 

Di Together Through Life si sta dicendo e si dirà di tutto, come sempre di ogni nuovo lavoro di Zimmerman.  Che è un capolavoro, che il menestrello ha perso il tocco, che si ripete, che riesce ancora ad innovare, che non ha più voce …

Niente di nuovo. In realtà, Bob segue ormai una strada che ha incominciato a percorrere almeno 20 anni fa. Il suo cammino è tutto nel solco della tradizione americana, della musica che ascoltava quando era ragazzino (non di quella che faceva lui da giovane). Appena ventenne, si sforzava di sembrare vecchio nel timbro e nell’intonazione vocale. E oggi è arrivato nel punto dal quale, forse, voleva partire. Ritornato, dopo le sbandate degli anni ’80, come reincarnazione di un bluesman girovago, non ha più cambiato rotta.

 

Quello che è stato uno  dei più grandi innovatori della musica, l’eroe per antonomasia della controcultura, ci offre, oggi, un sound che sembra arrivare da una macchina del tempo sintonizzata sugli anni ‘40/50. Ma,  a pensarci bene, non è questa la vera trasgressione, il vero strappo con la musica sintetica e prefabbricata che domina,i giorni nostri, le classifiche? Non è questa la colonna sonora dei veri “Modern Times”?

 

E se il penultimo album era un capolavoro, una sorta di manifesto di questo Dylan fuori dal tempo, Together Through Life è un gioiellino, una perla che va ascoltata e riascoltata.

La fisarmonica di David Hidalgo dei Los Lobos da un tocco di tex-mex al tutto, mentre Bob si muove dalle parti del delta del Mississipi.  Luciferino in My Wife’s Home Town, con tanto di ghigno che si perde tra le ultime note e ammiccante nella canzone d’apertura, Beyond Here Lies Nothin’,   si trasforma in crooner nella dolente Life is Hard. Il meglio lo lascia, però,  alle splendide Forgetful Heart e It’s all Good. Ma anche i blues più ruvidi come Jolene o Shake Shake Mama risultano godibili, mentre I Feel A Change Comin’ On e If You Ever Go To Huston si collocano ad un livello decisamente superiore. 

 

Questa volta  il menestrello non canta l’apocalisse e la fine dei tempi. Con la collaborazione di Robert Hunter, paroliere dei Greateful Dead, scrive invece delle canzoni d’amore.  Ma il tocco del vecchio Bob riaffiora  qua e là come un fiume neanche troppo sotterraneo. “ Oltre qui non c’è niente- dice lapidario alla sua bella, alla fine di Beyond Here There Is Nothin’.- niente  che non sia già stato fatto e niente che non sia già stato detto.”      

 

Bob Dylan

Together Through Life. 

Columbia, 20, 50 euro. Deluxe edition 29,90 euro.

www.bobdylan.com

1 maggio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 21 al 24 Maggio 2020
1 Gli anni più belli 4822786   
2 Bad Boys for Life 882212   
3 Il richiamo della foresta 680273   
4 Parasite 5142949   
5 Sonic. Il film 2194723   
6 Odio l'estate 7339961   
7 Cattive acque 263009   
8 La mia banda suona il pop 240521   
9 Dolittle 4522635   
10 Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) 348839   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-