ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
21 Maggio 2009




Vincere

Ida Dalser, se non fosse per una memoria storica territoriale e alcuni documentari più o meno recenti, pochi la conoscerebbero. Anticipando che nessun documento lo comprova (si dice perché nascosti troppo bene o fatti sparire dal regime), questa donna che somiglia a un'eroina da tragedia greca, ma anche da melodramma (non a caso Bellocchio definisce Vincere un melò futurista), sarebbe stata la prima moglie di Mussolini. Colei che consacrò la vita al suo successo, vendette tutti i suoi beni per far fondare all'allora transfuga socialista "Il popolo d'Italia", con cui comincerà la deriva guerrafondaia prima e quella fascista dopo. Colei che sarà rimpiazzata da Rachele, rinnegata e internata, per aver chiesto giustizia in nome di loro figlio Benito Albino, riconosciuto dal Duce, ma tenuto segreto e infine chiuso in manicomio, come la madre. Marco Bellocchio, dal particolare di una storia d'amore appassionata e lacerante all'universale dell'Italia del ventennio, riscrive la storia d'Italia con un film importante, denso, coraggioso. Dalle tinte espressioniste della prima metà (con molte scene visivamente di grande impatto) a quelle più documentaristiche della seconda, passando per una ricostruzione ironica e filologia di quell'iconografia, le sue scelte non sono mai banali, così da accettare le imperfezioni, evidenti e inevitabili in una pellicola così rischiosa. Non pensate di trovare un ammiccamento alla vicenda Lario-Berlusconi, questo regista ha tutt'altra classe e respiro. Ed è aiutato da una Giovanna Mezzogiorno che toglie il fiato con la sua eccezionale e dolente interpretazione, e da un Filippo Timi che nella parte del dittatore giovane e poi di suo figlio grande, mostra il suo solito, grande talento. Si può parlare del passato, persino in Italia. Se ti chiami Marco Bellocchio e fai grande cinema, almeno.


Voto: 7 ½
Regia: Marco Bellocchio; Sceneggiatura: Marco Bellocchio, Daniela Ceselli; Fotografia: Daniele Ciprì; Montaggio: Francesca Calvelli; Scenografia: Marco Dentici; Costumi: Sergio Ballo; Musica: Riccardo Giagni; Produzione: Offside, RaiCinema; Distribuzione: 01 Distribution; Interpreti: Giovanna Mezzogiorno, Filippo Timi, Fausto Russo Alesi, Michela Cescon, Piergiorgio Bellocchio; Origine: Italia, Francia; Anno: 2009; Durata: 128'

La Scheda
Il Trailer

21 Maggio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 8 al 11 Agosto 2019
1 Spider-Man: Far From Home 8423323   
2 Serenity - L'isola dell'inganno 389190   
3 Edison - L'uomo che illuminò il mondo 385704   
4 Toy Story 4 5114389   
5 Annabelle 3 3045153   
6 Birba - Micio combinaguai 86541   
7 Domino 300161   
8 Aladdin 15204220   
9 Pets 2 - Vita Da Animali 3498645   
10 Nureyev. The White Crow 676636   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-