TECNOLOGIA &BUSINESS

 
 
 

Speciale Digitale terrestre
La tv che cambia

 
HOME DEL DOSSIER

La tecnologia, i vantaggi e i problemi

La copertura e il broadcasting

La rivoluzione dell'alta definizione

Le novitÓ

Tiv¨sat: tecnologia o politica?

di Roberto Faggiano

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
27 maggio 2009

La nuova piattaforma satellitare Tiv¨sat doveva partire ai primi del mese di giugno, invece Ŕ stata rinviata a data da destinarsi, forse ai primi di luglio, pi¨ probabilmente ancora pi¨ in lÓ nel tempo. Non ci sono ostacoli tecnici alla partenza delle trasmissioni: il trasponder su uno dei satelliti Hot Bird di Eutelsat Ŕ pronto, le trasmissioni sono quelle che giÓ vanno in onda sul digitale terrestre, i decoder certificati sono giÓ nei magazzini, le card di abilitazione della codifica Nagravision pure; c'Ŕ addirittura giÓ attivo un call center (con numero a pagamento) per abilitare la card dopo l'acquisto (si veda il sito www.tivu.tv). Il problema Ŕ tutto di ordine politico ed economico: Ŕ necessario sapere se la Rai accetterÓ di rinnovare per altri sette anni il contratto che la lega a Sky. Non solo per la produzione di alcuni canali in esclusiva per la pay tv, ma il nodo Ŕ soprattutto la visione dei comuni programmi Rai da parte degli abbonati Sky. In questo momento chi possiede un decoder satellitare Sky pu˛ vedere anche gli avvenimenti che la Rai deve criptare sul satellite perchÚ non possiede i diritti per la trasmissione oltre i confini italiani.

Se la Rai non rinnoverÓ il contratto anche l'abbonato Sky non vedrÓ pi¨ nulla dal suo decoder. E' lo stesso problema sorto con Mediaset, che ha giÓ annunciato che la loro decisione in materia arriverÓ in settembre. La piattaforma Tiv¨sat si Ŕ quindi trasformata in un'arma che Mediaset e Rai possono usare contro Sky, forse lo scopo Ŕ solo quello di aumentare la posta in denaro ma non Ŕ da escludere anche la semplice mossa per ostacolare un concorrente sempre pi¨ temibile. Gli abbonati a Sky sono giunti a un numero tale (si parla di 4,8 milioni) da consentire lauti guadagni alla pay tv, nonostante l'aumento dell'aliquota iva al 20%. I programmi di Sky poi diventano sempre pi¨ generalisti, come il recente SkyUno, e quindi ormai in diretta concorrenza con le reti Rai e Mediaset. Senza contare che dal 2012 anche Sky potrÓ scendere sul digitale terrestre e giÓ si possono ipotizzare nuove battaglie sulle poche frequenze disponibili al momento del completo passaggio al digitale terrestre.

Ricordiamo che Tiv¨sat Ŕ un consorzio partecipato in parti uguali da Rai e Mediaset (48% ciascuna) pi¨ una piccola quota di Telecom Italia (4%). Lo scopo della piattaforma Ŕ quello di raggiungere tutti gli utenti che non verranno raggiunti dai segnali della tv digitale terrestre. Con Tiv¨sat invece basterÓ una piccola parabola e un decoder di costo contenuto, i programmi saranno criptati con il sistema Nagravision e ogni abbonato Rai potrÓ attivare gratuitamente la card fornita in dotazione e che abilita alla visione. I programmi visibili saranno tutti quelli giÓ disponibili sul digitale terrestre, con l'esclusione dei due canali di Sportitalia, che ha giÓ firmato un accordo di esclusiva con Sky per il satellite. Non Ŕ affatto da escluder che sulla piattaforma possano salire anche i programmi a pagamento di Mediaset Premium, i decoder infatti sono predisposti per ospitare anche una Smar Cam aggiuntiva oltre alla tessera Tiv¨. Per il momento non sono stati previsti incentivi all'acquisto, ma Ŕ possibile che vengano stanziati altri fondi, come sta accadendo nelle zone toccate tra breve dallo switch off per il digitale terrestre. I decoder devono essere approvati dal consorzio Tiv¨, potranno essere in definizione standard o Hd.

Lo scenario Ŕ quindi nebuloso. La Rai si schiererÓ a fianco di Mediaset per fare un dispetto a Sky, oppure accetterÓ nuove e utili risorse economiche dalla pay tv, facendo stavolta un dispetto a Mediaset? Per molti la risposta pu˛ apparire scontata, per˛ non Ŕ detta l'ultima parola. Nell'attesa Tiv¨sat rimane al palo, le sue prospettive di successo saranno ben diverse a seconda delle scelte politiche.

27 maggio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio

L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
 
 
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-