TECNOLOGIA &BUSINESS

 
 
 
 

L'iPhone Ŕ pronto per la Cina

di Giovanni Vegezzi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
VenerdÝ 28 Agosto 2009

L'iPhone Ŕ pronto per sbarcare in Cina ad ottobre. Dopo settimane di indiscrezioni sembra che l'annuncio sia imminente: a vendere il telefono sul promettente mercato della Repubblica Popolare sarÓ China Unicom, il secondo operatore del paese rafforzatosi lo scorso anno grazie alla fusione con China Netcom.

L'accordo, rivelato da fonti vicine all'operatore asiatico, promette di essere un autentico volano per i conti di Apple: la casa di Cupertino sbarcherebbe con il suo prodotto di punta sul pi¨ grande mercato mondiale della telefonia mobile, con 687 milioni di clienti potenziali. Attualmente l'iPhone realizza solo il 7% delle proprie vendite nella zona dell'Asia-Pacifico, mentre gli Stati Uniti (un'area da 270 milioni di clienti) pesano praticamente per la metÓ del volume d'affari. L'apparecchio finora non ha registrato un grande successo in Giappone, ma in Cina potrebbe essere favorito dalla crescente diffusione dei prodotti touchscreen.

Secondo gli analisti Apple pu˛ vendere 2,9 milioni di apparecchi entro il 2011, in un mercato che conta su tassi di crescita molto elevati, soprattutto nelle aree urbane. Il prodotto in realtÓ, attraverso canali di importazione parallela Ŕ giÓ presente in Cina, dove si contano giÓ 1,5 milioni di apparecchi. L'importazione ufficiale permetterÓ ai clienti asiatici un migliore accesso ai servizi, ma non avrÓ per ora disponibile la funzione wi-fi, in attesa di ulterirori autorizzazioni dal governo di Pechino.

Intanto l'annuncio ha avuto un effetto positivo non solo su Apple, ma anche su China Unicom, operatore nel cui azionariato Ŕ presente anche la spagnola Telefonica con una quota del 5,38%. Merrill Lynch ha espresso un giudizio "buy" sul titolo della compagnia quotata a Hong Kong, prevedendo che l'introduzione dell'iPhone possa diventare un catalizzatore di nuovi clienti.
Di certo per˛ sul mercato della Repubblica Popolare i concorrenti non stanno a guardare: China Mobile, primo operatore del paese, pensa di iniziare a vendere entro quest'anno altri tipi di smartphone, basati sul sistema operativo Android sviluppato da Google.

Secondo gli esperti del settore, in Cina circa 100 milioni di persone cambiano cellulare ogni anno e il 20% di questi punta su modelli di fascia alta, caratterizzati dalla completezza di funzioni e dal fascino dello status symbol. Il successo dell'iPhone ad Oriente dipenderÓ sicuramente dalle tariffe che saranno fissate da China Unicom: le indiscrezioni dicono che l'apparecchio sarÓ disponibile con abbonamento per due anni all'equivalente di 365 dollari, un prezzo pi¨ alto dei 199 dollari praticati sul mercato Usa .

VenerdÝ 28 Agosto 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio

L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
 
 
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-