CULTURA &TEMPO LIBERO

 
 
 

 
HOME DEL DOSSIER

Nel numero in edicola

Archivio

Tlon, Uqbar, Orbis Tertius

di J.L. Borges

Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 di 7 pagina successiva
commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci

«... PAGINA PRECEDENTE
Hume, una volta per tutte, osserv˛ che gli argomenti di Berkeley non ammettono la minima replica e non infondono la minima convinzione. Questo giudizio Ŕ verissimo sulla terra, falsissimo su Tl÷n. Le nazioni di questo pianeta sono - congenitamente - idealiste; il loro linguaggio e le derivazioni del loro linguaggio - religione, letteratura, metafisica - presuppongono l'idealismo. Il mondo, per coloro, non Ŕ un concorso di oggetti nello spazio; Ŕ una serie eterogenea di atti indipendenti; Ŕ successivo, temporale, non spaziale. Nella congetturale Ursprache di Tl÷n, da cui procedono gli idiomi e i dialetti "attuali", non esistono sostantivi; esistono verbi impersonali, qualificati da suffissi (o prefissi) monosillabici con valore avverbiale. Per esempio: non c'Ŕ una parola che corrisponda alla nostra parola luna, ma c'Ŕ un verbo che sarebbe da noi luneggiare o allunare. Sorse la luna sul fiume si dice hl÷r u fang axaxaxas ml÷, cioŔ, nell'ordine: verso su (upward) dietro semprefluire luneggi˛. (Xul Solar traduce brevemente: hop, dietro perscorrere allun˛, Upward, bebjnd the onstreaming, it mooned).
L'anzidetto si riferisce agli idiomi dell'emisfero australe. In quelli dell'emisfero boreale (sulla cui Ursprache l'undicesimo volume dÓ pochissime indicazioni) la cellula primordiale non Ŕ il verbo, ma l'aggettivo monosillabico. Il sostantivo si forma per accumulazione di aggettivi. Non si dice luna: si dice aereo-chiaro sopra scuro-rotondo, o aranciato-tenue-dell'altoceleste, o qualsiasi altro aggregato. In questo caso particolare, la massa degli aggettivi corrisponde a un oggetto reale; ma si tratta, appunto, di un caso particolare. Nella letteratura di questo emisfero (come nell'universo sussistente di Meinong) abbondano gli oggetti ideali, convocati e disciolti in un istante secondo le necessitÓ poetiche.
Determina questi oggetti, a volte, la mera simultaneitÓ: alcuni si compongono di due termini, uno di carattere visivo e uno di carattere uditivo: il colore del giorno nascente e il grido remoto d'un uccello; altri di pi¨ termini: il sole e l'acqua contro il petto del nuotatore, il vago rosa tremulo che si vede con gli occhi chiusi, la sensazione di chi si lascia portare da un fiume e, nello stesso tempo, dal sogno. Questi oggetti di secondo grado possono combinarsi con altri; il processo. grazie a certe abbreviazioni, Ŕ praticamente infinito. Vi sono poemi famosi composti d'una sola enorme parola. Questa parola corrisponde a un solo oggetto, l'oggetto poetico creato dall'autore. Dal fatto che nessuno crede alla realtÓ dei sostantivi nasce, paradossalmente, che il numero di questi ultimi Ŕ interminabile. Gli idiomi dell'emisfero boreale di Tl÷n possiedono tutti i numeri delle lingue indo-europee, e molti altri.
Non Ŕ esagerato affermare che la cultura classica di Tl÷n comprende una sola disciplina: la psicologia. Le altre, le sono subordinate. Ho giÓ detto che gli abitanti di questo pianeta concepiscono l'universo come una serie di processi mentali, che non si svolgono nello spazio, ma successivamente, nel tempo. Spinoza attribuisce alla sua inesauribile divinitÓ i modi del pensiero e dell'estensione; su Tl÷n, nessuno comprenderebbe la giustapposizione del secondo (che caratterizza solo alcuni stati) e del primo, che Ŕ un sinonimo perfetto del cosmo. In altre parole: non concepiscono che lo spaziale perduri nel tempo. La percezione di una fumata all'orizzonte, e poi della campagna incendiata, e poi della sigaretta mal spenta che provoc˛ l'incendio, Ŕ considerata un esempio di associazione di idee.
Questo monismo o idealismo totale invalida la scienza. Spiegare (o giudicare) un fatto, Ŕ unirlo a un altro fatto; ma quest'unione, su Tl÷n, corrisponde a uno stato posteriore del soggetto, e non s'applica allo stato anteriore, dunque non lo illumina. Ogni stato mentale Ŕ irreducibile: il solo fatto di nominarlo - id est, di classificarlo - comporta una falsificazione. Da ci˛, sembrerebbe potersi dedurre che su Tl÷n non si dÓnno scienze, ne ragionamenti di sorta. La veritÓ, paradossale, Ŕ che le scienze colÓ esistono, e in numero quasi sterminato. Delle filosofie, nell'emisfero boreale, accade ci˛ che nell'emisfero australe accade dei sostantivi: il fatto che ogni filosofia non possa essere, in partenza, che un gioco dialettico, una Philosophie des Als Ob, ha contribuito a moltiplicarle.
Abbondano i sistemi incredibili, ma di architettura gradevole o di carattere sensazionale. I metafisici di Tl÷n non cercano la veritÓ, e neppure la verosimiglianza, ma la sorpresa. Giudicano la metafisica un ramo della letteratura fantastica. Sanno che un sistema non Ŕ altro che la subordinazione di tutti gli aspetti dell'universo a uno qualsiasi degli aspetti stessi. Ma persino l'espressione "tutti gli aspetti" Ŕ confutabile, poichÚ si fonda su un'impossibile addizione dell'istante presente ai passati; e questo stesso plurale, "i passati", Ŕ illecito, perchÚ suppone un'altra operazione impossibile... Una delle scuole di Tl÷n nega perfino il tempo: argomenta che il presente Ŕ indefinito, che il futuro non ha realtÓ che come speranza presente. Un'altra scuola afferma che il tempo Ŕ giÓ tutto trascorso, e che la nostra vita Ŕ appena il ricordo o riflesso crepuscolare, e senza dubbio falsato e mutilato, di un processo irrecuperabile. Un'altra, che la storia dell'universo - e in esso le nostre vite, i pi¨ tenui particolari delle nostre vite - Ŕ la scrittura che produce un dio subalterno per intendersi con un demonio. Un'altra, che l'universo Ŕ paragonabile a quelle crittografie in cui non tutti i segni hanno un valore, e che solo Ŕ vero ci˛ che accade ogni trecento notti. Un'altra ancora, che mentre dormiamo qui, stiamo svegli dall'altra parte, e che dunque ogni uomo Ŕ due uomini.
  CONTINUA ...»

Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 di 7 pagina successiva
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio

L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
 
 
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-