Il Sole 24 Ore
Stampa l'articolo Chiudi

31 luglio 2010

Il tempo ingrassa l'Ipo di Facebook


Il social network del momento, Facebook, sta considerando da mesi l'idea di quotarsi a Wall Street. I tempi, dati qualche mese fa per imminenti, sembrano però allungarsi sempre più. Lo sbarco si farà, ma più avanti. Secondo indiscrezioni riportate da Bloomberg News, l'Ipo potrebbe essere posticipata fino al 2012.

Non per aspettare tempi migliori (borsisticamente parlando), come stanno facendo molte società, ma per dare tempo al fondatore e a.d. Mark Zuckerberg di incrementare ulteriormente il numero di utenti e le vendite. Così Facebook avrebbe un altro anno per rafforzare la crescita, senza avere gli occhi degli investitori e dei mercati puntati addosso.

Il giovane a.d. (Zuckerberg ha 26 anni) potrebbe premere per un'offerta di titoli in qualunque momento. Ma forse l'attesa potrebbe essere la mossa vincente. Facebook cresce a ritmi vertiginosi, valutata 25 miliardi di dollari, questo mese ha toccato la soglia dei 500 milioni di utenti e potrebbe vedere crescere le vendite a 1,4 miliardi nel 2010 dai circa 700 milioni dell'anno scorso. Insomma, il tempo è denaro. (R.Fi.)


31 luglio 2010