Il Sole 24 Ore
Stampa l'articolo Chiudi

Zegna va al rilancio in India

Attilio Geroni



Zegna vuole fare dell'India una seconda Cina, paese che da quest'anno è il suo primo mercato. Abituato alla visione di lungo termine, ha deciso di giocare d'anticipo per rafforzare la presenza del marchio. Il gruppo italiano, leader mondiale nell'abbigliamento maschile di lusso, ha formalizzato ieri la costituzione di una joint venture con Reliance Brand, controllata da Reliance Group, uno dei più grandi conglomerati industriali indiani. «Un partner ideale», come lo definisce Ermenegildo Zegna, Ceo dell'omonimo gruppo, per aprire tra il 2010 e il 2015 una decina di negozi e rendere più capillare una presenza che comunque data dal 2003.
Si comincia in ottobre a Hjderabad per ripartire alla conquista di un consumatore che lo stesso Zegna descrive come «difficile e sofisticato», senz'altro più difficile di quello cinese: «È molto esigente e ben informato, non facile da convincere - dice - con una propensione più verso l'abbigliamento informale e gli accessori che verso il formale».
Differenze non di poco conto rispetto all'attitudine del consumatore cinese, «più impulsivo» e probabilmente più legato al marchio e con una maggior propensione a spendere. Assieme a una burocrazia complessa e a un livello di barriere tariffarie ancora piuttosto elevate nonostante la parziale liberalizzazione avviata da qualche anno, il partner locale di qualità può fare la differenza: «Conoscono bene il mercato, hanno una rete di relazioni importanti. Il loro apporto potrà essere decisivo nel marketing, nel sourcing e nelle pubbliche relazioni: «Zegna è uno dei più ambiti brand del lusso maschile nel mondo - ha detto Darshan Mehta, presidente e Ceo di Reliance Brands - ed è motivo di prestigio per noi condividere una comune attività in India. Considerate la crescente penetrazione e l'influenza dei prodotti di lusso occidentale tra i consumatori indiani, il timing della partnership è perfetto».
La società, denominata Zegna South Asia Private Ltd, già attiva dall'inizio del 2006 con sede a Mumbai, diventa il veicolo della nuova società mista, partecipata al 51% dal Gruppo Ermenegildo Zegna e al 49% da Reliance Brands. Il gruppo italiano è presente in India dal 2003 ed è stato tra i primi marchi internazionali del lusso a operarvi direttamente, in seguito alla liberalizzazione delle attività commerciali retail che venne approvata dal governo di New Delhi nel 2007. Il primo negozio a gestione diretta venne aperto a Mumbay nel 2007, seguito, a metà 2008, dalle aperture dei negozi di Bangalore e New Delhi. Zegna avrà il controllo operativo delle attività.
Obiettivi cifrati non vengono svelati, ma l'ambizione di medio periodo è di triplicare il fatturato nei prossimi anni. Quella di lungo periodo è di ripetere in India quanto Zegna ha saputo fare in circa un ventennio conquistando la Cina, i suoi consumatori con maggior capacità di spesa. L'India è ancora indietro rispetto al gigante cinese per quanto riguarda l'efficienza della sua burocrazia e la qualità delle infrastrutture: «Siamo in fase di semina - dice Ermenegildo Zegna - ma con il partner giusto il terreno dovrebbe diventare più fertile. L'ottica con la quale ci muoviamo è come sempre un'ottica di lungo termine, decennale, e sono convinto che potremo un giorno avere la stessa raccolta che abbiamo avuto e stiamo avendo in Cina».
Reliance Industries Ltd, casa madre del partner di Zegna, è secondo le classifiche il più grande gruppo privato in India, con un fatturato di 44,6 miliardi di dollari e un utile netto di 3,2 miliardi al 31 marzo 2010. Fa parte della classifica di Fortune Global 500 sulle più grandi corporation internazionali.
Con questa operazione Zegna consolida la strategia in una delle aree a maggior tasso di crescita economica. E' stato uno dei pionieri nell'ingresso sui mercati emergenti del lusso, in particolare Bric e Asia, con l'apertura del primo negozio monomarca in Cina già nel 1991. L'alleanza con Reliance Brand dovrebbe permettere al gruppo italiano di fare dell'India il suo più importante mercato nel Sud e Sud-Est asiatico da qui al 2015. Il monitoraggio degli acquisti di consumatori indiani nei negozi Zegna sparsi per il mondo lasciano ben sperare in una replica del successo cinese, ma sarà, come sempre, una maratona.
© RIPRODUZIONE RISERVATA