House Ad
House Ad
 

Finanza e Mercati Fondi 24

Fusioni bancarie in calo Recupera il private equity

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 giugno 2010 alle ore 08:09.

MILANO
Fusioni e acquisizioni del settore bancario in netto calo nel primo trimestre in Europa, con operazioni frammentate e di taglio medio. Un andamento in linea con quanto succede negli Usa, ma che contrasta con la vivacità del settore in altre aree a cominciare dall'Asia. Come sottolinea il report della PriceWaterhouseCoopers (Pwc), questa è la conseguenza della debolezza perseverante delle economie occidentali ancora lontane dall'avere superato la crisi.
M&A di piccolo taglio
L'ultima operazione in ordine di tempo è stato l'annuncio arrivato ieri del completamento dell'acquisizone delle attività di business asset management retail di Morgan Stanley (inclusa Van Kampen Investments) da parte del fondo americano di investimento Invesco per 1,37 miliardi di dollari, in parte cash e in parte in azioni. Un deal tuttavia in controtendenza rispetto alla media del periodo: nel trimestre, infatti, soltanto due transazioni sono state superiori a un miliardo di euro su un totale delle operazioni di M&A pari a 7,8 miliardi di euro, il livello più basso degli ultimi trimestri, il 10% degli 80 miliardi di euro toccati nel corso del 2009. In linea con quanto avvenuto lo scorso anno, le operazioni di merger and acquisition del settore bancario sono state la minoranza (circa il 46 per cento), a cui vanno aggiunti il 25 per cento nel settore assicurativo e il 23 per cento nell'asset management. In calo anche gli interventi governativi di salvataggio nel settore pubblico che non sono andati oltre il 4 per cento nel primo trimestre, rispetto al 58 per cento dello stesso periodo del 2009 e il 24 per cento del secondo trimestre dello scorso anno.
Ristrutturazioni in corso
Molte operazioni di ristrutturazione sono la conseguenza dell'impatto della crisi finanziaria sulle banche. Royal Bank of Scoltand ha ceduto la divisione della banca Sempra Commodities a JP Morgan. Il deal più ampio del trimestre è stata l'acquisizione della quota del 47% in Bnp Paribas Luxembourg da parte di Blg Bnp Paribas per 1,2 miliardi di euro, operazione ascivibile ad una riorganizzazione interna senza il coinvolgimento di azionisti esterni. In altri paesi come la Russia e l'Ungheria la mano pubblica ha continuato a farsi parte attiva nei deal.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Asia | Banca Popolare di Milano | Bank of Scoltand | Candover | Fusioni e Acquisizioni | Italia | JPMorgan Chase | Royal | Sempra Commodities

 

Incidenza del private equity
Cresce il ruolo del private equity nelle operazioni di merger and acquisition del settore bancario, operazioni per ora di importo limitato. Tuttavia, secondo Pwc, questi sono segnali di un ritorno di fiducia da parte degli investitori dopo il fallimento lo scorso anno del fondo Candover di attrarre investitori per una serie di operazioni di investimento. Tra i settori coinvolti l'assicurativo e l'asset management, quest'ultimo in fase di consolidamento, oltre a quello dei servizi finanziari e infrastrutturali. È il caso di Bnp Paribas che in Italia ha acquisito i servizi di custodia titoli dalla Banca Popolare di Milano. In prospettiva, secondo PricewaterhouseCoopers, l'attività di merger and acquistion continuerà a concentrarsi sui processi di ristrutturazione delle banche europee. In primo luogo, gli istituti che hanno mantenuto la loro indipendenza continueranno a razionalizzare le loro attività non-core, mentre le banche che hanno acquisito attività distressed, continueranno ad integrare le loro acquisizioni smantellando le divisioni periferiche. In crescita i deal nei settori delle infrastrutture mentre il bancario puro e l'assicurativo resteranno modesti.
Ma.Mo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da