Moda24

Con o senza Floating Piers, il Lago d’Iseo e la Franciacorta da…

  • Abbonati
  • Accedi
scelti per voi

Con o senza Floating Piers, il Lago d’Iseo e la Franciacorta da scoprire

Affluenza da record, code infinite, entusiasmo alle stelle: curiosi e turisti da tutto il mondo stanno camminando sulle acque del Lago d’Iseo grazie alla visione color zafferano dell’artista bulgaro-americano Christo. La spettacolare passerella galleggiante collega Sulzano con Montisola e circonda l’isola privata di San Paolo, di propriet della famiglia Beretta, tra i finanziatori dell'opera.

Manca pochissimo al 3 luglio, quando i 70mila metri di polietilene saranno infine dismessi. E dopo? Con o senza la presenza di Christo, la Franciacorta una destinazione tutta da scoprire, grazie alle sue eccellenze enogastronomiche e ai tanti luoghi di interesse, dalle Torbiere del Sebino, un paradiso naturalistico di 360 ettari da attraversare in bicicletta, alla monumentale Abbazia Olivetana di San Nicola a Rodengo Saiano.

In pi, tra i tanti special guest presenti in Franciacorta in occasione di The Floating Piers, ci sar anche lo chef numero uno al mondo secondo la World’s 50 Best Restaurants: questo venerd 1 luglio Massimo Bottura di Osteria Francescana sar il protagonista di una cena nel salone delle feste di Palazzo Lana Berlucchi, storica dimora della cantina dove, nel 1961, nacque il primo Franciacorta, grazie all’intuizione di Guido Berlucchi e Franco Ziliani.

A proposito di bollicine: proprio all’ingresso dei Floating Piers si pu fare un pit-stop al wine bar inaugurato dal Consorzio Franciacorta con un calice di pas dos da abbinare a proposte del territorio. Una volta raggiunta Montisola, per fuggire dalla folla e da brutti punti ristoro a misura di turismo mordi e fuggi, meglio prenotare un tavolo alla Foresta, con un men che rende omaggio alla tradizione locale, a cominciare dalle sarde. Storicamente, infatti, sull'isola le sarde di lago vengono essiccate al sole sugli archetti di legno.

Sempre sulle sponde del lago, ma alle spalle del porto di Clusane, ecco la Trattoria del Muliner, un curato locale con una convincente cucina, ovviamente di lago: acquarelle fritte, filetto di salmerino alla griglia e tagliolini casarecci ai gamberi d’acqua dolce. Per chi avesse per nostalgia, a queste latitudini, dei sapori della Costiera Amalfitana c’ Burro e Alici, insegna aperta a Erbusco dallo chef cetarese Pasquale Torrente che anche qui, nel cuore della Franciacorta, propone tutto il suo gustoso repertorio, dalle montanare (le pizze fritte) alle polpette di alici agli spaghetti con colatura, da accompagnare con ottime referenze enoiche.

L’esperienza pi interessante della zona il ristorante Leone Felice dell’Albereta, lussuoso wine resort della famiglia Moretti (proprietari della Cantina Bellavista), tutto votato al wellness anche grazie alla presenza della Spa Henri Chenot. In una sala di design con vista lago, e con il plus di una servizio sartoriale e di una cantina piena di sorprese, l’ottimo chef Fabio Abbattista mette sempre pi a fuoco, stagione dopo stagione, la sua raffinata cucina di tecnica e di contaminazioni tra Puglia (terra d’origine) e Franciacorta. Da non perdere, nel nuovo men, i gamberi viola con gazpacho di pomodoro e pesche, il risotto giallo con levistico e capperi e il lavarello alla mugnaia e calamondino.

Una visita in una delle migliori cantine della zona d’obbligo. Mosnel ha appena festeggiato i 180 anni di storia e oggi Giulio e Lucia Barzan portano avanti con orgoglio questa importante eredit. Nella loro tenuta di Passirano si producono Franciacorta di grande spessore e finezza, tra cui il Satn, il Paros e EBB - dedicato alla madre Emanuela Barzan Barboglio. Questo chardonnay in purezza, sapido e complesso, oggi disponibile nel millesimo 2011, grande annata che ha regalato la giusta acidit e concentrato i profumi. Dietro la storica villa seicentesca si nasconde un fiabesco giardino con un cedro centenario e uno splendido roseto che cinge le vigne di propriet, dove sono spesso organizzati picnic con prodotti locali.

Una cantina storica della Franciacorta (foto by Fabio Cattabiani)

Per la notte ci si sposta in direzione Cologne. Sulla cima del Monte Orfano, un monastero del XVI secolo stato trasformato in un rifugio di charme con un accurato progetto di recupero. Ai Cappuccini Resort ci si trova immersi nel verde, in un’atmosfera di assoluta quiete e benessere, anche grazie alla presenza della Spa “Elis” che dispone di una scenografica piscina scavata nella roccia viva del monte, un men di trattamenti fitoterapici disintossicanti e una squadra di terapiste molto preparate. Ognuna delle stanze, arredate con sobriet, dedicata al nome di un frate e rispecchia la struttura delle vecchie celle. A cena ci si pu accomodare nel pacifico chiostro interno oppure nella zona “gourmet” con terrazza panoramica. In pi c’ l’antica Chiesa del Convento, uno spazio ideale per un matrimonio. Da pochi giorni arrivato in cucina l’ottimo Piercarlo Zanotti, gi chef de L’Ortica, con un men che interpreta i prodotti del territorio in chiave contemporanea. Sorprendente la cantina, ricavata nell'antico pozzo, con grandissimi nomi e ottime annate da Champagne, Borgogna, Toscana e Piemonte, senza naturalmente dimenticare le migliori bollicine della Franciacorta.


GLI INDIRIZZI

Berlucchi
tel. 030 984381
Piazza Duranti, 4 - Borgonato di Corte Franca (BS)
berlucchi.it

La Foresta
tel. 030 9886210
Via Peschiera Maraglio 174 – Montisola (BS)
forestamontisola.it

Trattoria del Muliner
tel. 030 9829206
Via S. Rocco, 16 - Clusane d'Iseo (BS)
trattoriadelmuliner.it

Burro & Alici
tel. 030 7760569
via Cavour, 7 – Erbusco (BS)
locandaburroealici.com

LeoneFelice de L’Albereta
tel. 030 7762603
Via Vittorio Emanuele, 23 – Erbusco (BS)
albereta.it

Mosnel
tel. 030 653117
Via Barboglio, 14 – Camignone (BS)
mosnel.com

Cappuccini Resort
tel. 030 715 7254
Via dei Cappuccini, 54 – Cologne (BS)
cappuccini.it

© Riproduzione riservata