Moda24

Instagram, «patto» con la haute couture francese

  • Abbonati
  • Accedi
retail + web

Instagram, «patto» con la haute couture francese

La sfilata haute couture A-I 16/17 di Schiaparelli a Parigi
La sfilata haute couture A-I 16/17 di Schiaparelli a Parigi

Sono lontani i tempi in cui le sfilate haute couture si svolgevano a porte chiuse, riservate a fedelissime clienti alla ricerca di mise all’ultima moda. Se le top client, infatti, sono sedute nelle prime file del parterre (insieme a le celebrity), l’accesso a un pubblico più ampio viene garantito dai social network. Uno su tutti: Instagram. Non è solo una mania per giovani geek modaioli, ma un mezzo di diffusione ormai istituzionalizzato: in occasione della settimana haute couture A-I 2016/17 la Fédération Française de la Couture ha infatti stretto un accordo con Instagram. L’account della Fédération, la Camera della Moda francese, @Parisfashionweek in questi giorni sarà gestito da curatori d’eccezioni: un mix di artisti-instagrammer che offrirà uno sguardo aggiornatissimo e insieme esclusivo sulle sfilate e sulle presentazioni dell’alta moda parigina. L’esclusività è uno dei valori chiave che il mondo del lusso deve mantenere intatto pur se presente sui social network.

Al progetto collaborano gli illustratori Richard Haines e Clym Evernden, l’artista Thomas Lélu, Pierre Marchal, il team di fashion editor di TheBlondSalad.com, blog fondato da Chiara Ferragni, la fashion blogger Aimee Song, la supermodel e imprenditrice Natalia Vodianova. Le case di moda in calendario contribuiranno a questo speciale racconto della haute couture inviando alla Fédération immagini esclusive da pubblicare su Instagram.

«La Fédération Française de la Couture è orgogliosa di collaborare con Instagram, il potente canale che ha rivoluzionato il modo in cui l’industria della moda comunica oggi. La settimana della couture è una vetrina per i membri della haute couture, per i corrispondenti e per gli ospiti così come per le aziende di alta gioielleria. In questo contest possoo infatti esprimere la loro ida di eccellenza nell’artigianato, nella creatività e nella modernità. Noi offriamo un accesso privilegiato a tutti gli eventi più prestigiosi di questa settimana a un gruppo di talenti ognuno dei quali potrà condividere il proprio personale punto di vista sulla couture e su Parigi come “pinnacolo” della moda mondiale», ha detto Ralph Toledano, presidente della Fédération Française de la Couture.

© Riproduzione riservata