Motori24

Pmi e professionisti sempre più corteggiati

  • Abbonati
  • Accedi
Flotte aziendali

Pmi e professionisti sempre più corteggiati

  • –di Vincenzo Conte

Le piccole e medie imprese (Pmi) e il mondo dei professionisti sono riconosciuti dagli operatori delle flotte aziendali come target di grande interesse. Le società di noleggio a lungo termine (Nlt) negli ultimi anni hanno cercato di far breccia in questo nuovo segmento di mercato con un'offerta costruita su misura dei clienti, anche proponendo app e sistemi informatici ad hoc per chi ha una piccola flotta.

«Le Pmi italiane - dice il direttore generale di Arval, Grégoire Chové - si sono evolute nell'utilizzo delle tecnologie mobili. Lo testimonia il fatto che molti degli accessi al nostro sito avvengono attraverso tablet e smartphone. Arval Sme (Small Medium Enterprises) Solutions gestisce il 30% circa del parco circolante di Arval. Le prospettive future sono di aumentare sempre di più la nostra penetrazione in questo target, sfruttando i diversi canali attraverso cui già lo raggiungiamo».


«Il segmento small business - aggiunge Rolando D'Arco, direttore marketing & sales di Leasys - si sta aprendo a soluzioni più moderne per quanto riguarda la gestione della propria flotta. Le società di noleggio a lungo termine si stanno strutturando per differenziare la gestione di una Pmi o di un libero professionista da quella di una grande flotta. Lo small business è un target esigente ed informato, che pone particolare attenzione all'economicità dell'offerta e alla gamma dei servizi proposti. Il buon rapporto tra la qualità dell'offerta ed il canone è fondamentale».

Su quali strategie puntano allora le società di noleggio per far breccia in questo mercato? «Il segreto per avere successo nel segmento delle Pmi - dice Gavin Eagle, direttore commerciale di LeasePlan Italia - risiede in una strategia di approccio dedicata che si compone di diverse leve. Innanzitutto una organizzazione interna, con canali di vendita e prodotti dedicati. La nostra offerta, ad esempio, include anche WebEx (un software di Web Conference destinato ai clienti con flotte piccole). E ancora: attività che promuovano la brand awareness e app dedicate».

«Già da tempo - afferma Andrea Badolati, Ad di Ald Automotive - abbiamo ricalibrato per le Pmi strategie nate in origine per segmenti di dimensioni maggiori, trovando una sintesi tra la modularità del nostro servizio e la prossimità dell'offerta, veri elementi chiave per dialogare e sviluppare la relazione con questi clienti e per soddisfare le loro esigenze».


Tra i progetti più interessanti, rivolti proprio alle Pmi e finalizzati a garantirne la possibilità di acquisire i veicoli necessari per lo svolgimento delle proprie attività, si segnala un'attività di Car Server. «Di recente - dice l'Ad, Giovanni Orlandini - abbiamo varato un nuovo progetto per mettere in condizione di far partire la micro-imprenditoria nonostante il credit crunch. Il progetto Impresa giovane mette a disposizione di 500 start-up altrettante soluzioni di mobilità subito disponibili. L'obiettivo è sostenere i giovani che decidono di mettersi in proprio, offrendo loro la possibilità di munirsi di un mezzo idoneo senza necessità di garanzie bancarie o di terzi».

Le applicazioni offerte dalle nuove tecnologie hanno fornito nuova linfa per la diffusione di modalità alternative di condivisione dei veicoli della flotta, come il car sharing. Proprio sul car sharing Alphabet ha promosso un interessante progetto, che ha nelle Pmi e nei professionisti i suoi interlocutori privilegiati. «AlphaCity - dice Andrea Cardinali, presidente a Ad di Alphabet Italia - permette a liberi professionisti e Pmi che coabitano nello stesso immobile o comprensorio di sfruttare un pool di vetture condivise. Grazie all'innovativa piattaforma di prenotazione, la gestione dei veicoli e i servizi dedicati ai driver sono personalizzabili e flessibili, garantendo un servizio efficiente e l'abbattimento del total cost of mobility di oltre il 40%».

Non solo il car sharing, ma anche la gestione quotidiana della flotta può essere facilitata grazie alle nuove app. «Da alcuni mesi - dice Massimo Macciocchi, commercial leader fleet, EF & Autolease di GE Capital - abbiamo lanciato l'applicazione Welcome, che fornisce al driver un supporto per ogni situazione di guida: dalla manutenzione ordinaria ai sinistri, alle situazioni di emergenza. Con la nuova app i driver delle flotte possono contattare i servizi di emergenza; inviare, in caso di sinistri, il modulo di denuncia direttamente ai nostri uffici; localizzare i punti di assistenza e concordare appuntamenti per attività di manutenzione o, ad esempio, per il cambio pneumatici».

Chi compra di più

© Riproduzione riservata