Motori24

Dossier Nuova Renault Scénic, la metamorfosi del monovolume

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 69 articoliAuto, tutte le novità dell'estate

Nuova Renault ScÚnic, la metamorfosi del monovolume

Un trionfo al debutto assoluto nel 1996, un successo “in pectore” 20 anni dopo. SarÓ in commercio soltanto a ottobre e non Ŕ ancora associata a un listino prezzi ufficiale. Eppure, sin dalla fase di prelancio di questi giorni, la ScÚnic di quarta generazione promette di onorare una stirpe regale che in Europa si Ŕ moltiplicata nel tempo in 5 milioni di unitÓ, quasi mezzo milione delle quali in Italia.

Se sul finire del secolo scorso la RÚgie “brevett˛” il concetto di monovolume compatto, due decenni pi¨ tardi ScÚnic Ŕ ancora sulla breccia, nuovamente in grado di esprimere idee rivoluzionarie pur restando fedele ad una gloriosa tradizione. Rivoluzionaria Ŕ innanzitutto la scelta di equipaggiare l'intera gamma con appariscenti ruote da 20”, soluzione estrema che ha messo d'accordo il chief designer Laurens van den Acker con il team di ingegneri, e a dispetto della quale (assicurano) costi di manutenzione e comfort di guida non scenderanno a compromessi.

Ma Ŕ la silhouette nel suo complesso a interpretare in senso avveniristico la formula classica del monovolume. Ispirata al prototipo R-Space del 2011, la carrozzeria Ŕ generata da tratti armoniosi, linee senza soluzione di continuitÓ, tuttavia anche da proporzioni e dettagli geometrici pi¨ affini alla sfera dei crossover. Monovolume Ŕ anche l'abitacolo, spazio dove ogni elemento si lega indissolubilmente al successivo. Forte interesse per la consolle centrale scorrevole, punto di forza esclusivo cui si aggiungono il cassetto Easy Life del lato passeggero, il meccanismo One Touch per l'abbattimento del divano posteriore scorrevole (572 litri di bagagliaio in configurazione minima), in generale un'ospitalitÓ per esseri umani ed oggetti (63 litri di vani) che nel segmento C non ha rivali.

Sul fronte sicurezza, la novitÓ consiste nell'adozione di serie del sistema di frenata di emergenza attiva con riconoscimento pedoni (Active Emergency Brake System), opzione sempre in precarica in un range di velocitÓ dai 7 ai 70 km/h. Come motorizzazioni, ScÚnic potrÓ ordinarsi in formato Energy 1.5 dCi (95 CV, oppure 110 CV anche con Hybrid Assist), Energy 1.6 dCi (130 CV o Twin-Turbo 160 CV con trasmissione automatica a 7 rapporti EDC7), inoltre (passando all'alimentazione a benzina) 1.2 Tce 115 CV o 130 CV. Attraverso la piattaforma online “The ScÚnic Experience”, gli utenti possono prenotare la speciale “Edition One”: 1.6 dCi 160 CV, tinta esterna giallo miele con tetto nero a contrasto, fari Full Led Pure Vision, tecnologia Multisense per la vita a bordo, tetto in vetro panoramico e altri invitanti optional.

© Riproduzione riservata