Il Sole 24 Ore
Stampa l'articolo Chiudi

29 luglio 2010

La proroga estiva trascina anche il modello 770

di Tonino Morina



Il Fisco concede 19 giorni di "vacanza" ai contribuenti. Gli adempimenti fiscali e i versamenti in agenda dal 1° al 19 agosto potranno infatti essere effettuati entro venerdì 20 agosto (si veda Il Sole 24 Ore di ieri).
Una tregua fiscale che riguarda anche la presentazione in via telematica dei modelli 770 semplificato e ordinario e i ravvedimenti in scadenza il 2 agosto.

È quanto prevede il decreto del presidente del consiglio dei ministri 27 luglio 2010, che sposta al 20 agosto gli adempimenti fiscali e i pagamenti fiscali e previdenziali con il modello F24 in scadenza dal 1° al 20 agosto, senza alcuna maggiorazione. E l'effetto domino previsto dal decreto viene confermato dalla stessa amministrazione finanziaria.
Per i pagamenti con l'F24, visto che quasi tutti i versamenti di agosto scadono il 16, la proroga del 2010 è di soli quattro giorni. Beneficiano di una pausa più lunga le rate di Unico 2010 in scadenza al 2 agosto 2010, in quanto il 31 luglio, scadenza ordinaria, è sabato e il 1° agosto è domenica.
Il decreto proroga al 20 agosto tutti i versamenti in scadenza dal 1° al 20 agosto, senza escludere i pagamenti con l'F24 in scadenza il 2 agosto, né tutti gli altri adempimenti relativi al modello 770, ravvedimenti compresi, prima in agenda lo stesso 2 agosto. La conferma - indiretta – di questo ulteriore differimento al 20 agosto è nel decreto di proroga del 2005, quando, per evitare che la proroga di Ferragosto trascinasse anche i pagamenti in scadenza il 31 luglio 2005, che, da domenica, si spostavano a lunedì 1° agosto 2005, venne disposto che la mini-proroga del 2005 "partiva" dal 2 agosto (Dpcm 26 luglio 2005, pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» 176 del 30 luglio 2005).
Scade il 20 agosto anche il termine per il pagamento delle accise relative ai prodotti energetici immessi in consumo nel mese di luglio. Il termine del 20 agosto, per le immissioni avvenute nel mese di luglio, è a regime dal 2007.
La proroga dei versamenti riguarda, come di consueto, anche i pagamenti in scadenza per contributi Inps, premi Inail e contributi Enpals (lavoratori dello spettacolo).
Resta confermata la scadenza del 5 agosto per i contribuenti "interessati" dagli studi di settore. Di conseguenza, questi contribuenti, che inviano telematicamente il modello Unico 2010 entro il 30 settembre 2010, hanno tempo fino a giovedì 5 agosto 2010 per effettuare i versamenti risultanti dall'Unico 2010, compreso il primo acconto per il 2010, con la maggiorazione dello 0,40 per cento. Questo termine riguarda i contribuenti interessati dagli studi di settore, tenuti alla dichiarazione unificata, modello Unico 2010, che non hanno effettuato i versamenti entro il 6 luglio 2010. Beneficeranno invece del mini-differimento di quattro giorni, dal 16 al 20 agosto, i contribuenti che pagano le rate di Unico 2010, comprese quelle dei soggetti interessati dagli studi di settore che devono pagare le rate in scadenza ordinaria al 16 agosto.
I modelli 770 semplificato e ordinario si potranno presentare in via telematica entro il 20 agosto. In pratica, gli adempimenti fiscali e i versamenti con l'F24 in scadenza il 31 luglio, comprese le rate di Unico 2010, la presentazione "online" dei modelli 770 o i versamenti da ravvedimento relativi ai 770, beneficiano di un doppio differimento: scadono il 2 agosto, in quanto il 31 luglio è sabato; si differiscono al 20 agosto in quanto gli adempimenti fiscali in scadenza dal 1° al 20 agosto possono essere effettuati entro il 20 agosto.
Slitta al 20 agosto anche il termine per i contribuenti che non hanno versato le imposte entro il 16 luglio 2010 e che intendono valersi del ravvedimento. I contribuenti che si ravvedono devono versare con lo stesso modello F24 le somme dovute, più la sanzione del 2,5%, più gli interessi dell'1% annuo per i giorni dal 17 luglio 2010 fino al giorno di pagamento compreso. Chi paga dal 17 agosto al 20 agosto dovrà calcolare gli interessi fino al 16 agosto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA


29 luglio 2010