Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 13 settembre 2012 alle ore 06:39.

My24

In vigore da oggi i provvedimenti di riordino della geografia giudiziaria. Sulla «Gazzetta Ufficiale» 213 del 12 settembre sono infatti annunciati, sul supplemento ordinario n. 185, i decreti legislativi n. 155 e 156. Il primo disciplina la riorganizzazione dei tribunali, mentre l'altro si occupa della nuova articolazione degli uffici dei giudici di pace.
Da ora può così partire la fase due della riforma più ambiziosa condotta in porto dal ministro Paola Severino. Il ministero dovrà adesso provvedere a organizzare tutta la logistica dei trasferimenti, tenendo presente che, nello stesso tempo, dovrà essere assicurata la nuova pianta organica dei tribunali. Il tutto mentre in Parlamento si diffondono tentativi di rimettere in discussione le conclusioni dei decreti. Severino, tanto per dire, è appena stata convocata in audizione dalla commissione Giustizia del Senato per approfondire i criteri di soppressione di alcune sedi giudiziarie e il presidente Filippo Berselli (Pdl) auspica già «limitate modifiche per quei tribunali che non vi è proprio ragione alcuna di sopprimere».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti dalle banche dati del Sole 24 ORE

Prassi

Consiglio Superiore della Magistratura Delibera 19 aprile 2012,

Parere, ai sensi dell'art. 10 legge n. 195/58, sullo schema di Decreto Legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri recante: "Nuova distribuzione sul territorio degli uffici del giudice di pace, in attuazione dell'art. 1, comma 2, della legge 14 settembre 2011, n. 148."

Shopping24

Dai nostri archivi