Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 novembre 2011 alle ore 19:02.

My24

«Dopo aver consegnato l'Esortazione apostolica "Africae Munus", desidero affidare alla Vergine Maria, Nostra Signora d'Africa, la nuova tappa che si apre per la Chiesa in questo Continente, affinchè ella accompagni il futuro di questa evangelizzazione dell'intera Africa e particolarmente quella di questa terra del Benin». Lo ha detto il Papa a conclusione della visita di tre giorni compiuta in Benin.

«Maria - ha ricordato - ha accolto gioiosamente l'invito del Signore a diventare la Madre di Gesù. Ci porti a rispondere alla missione che Dio ci affida oggi!». Il Santo Padre rispondendo al saluto del presidente del Benin, Boni Yayi, al momento di imbarcarsi per Roma ha poi aggiunto: «Vivere insieme da fratelli, nonostante le legittime differenze, non è un'utopia», constatando «la possibilità di una coesistenza armoniosa in seno alla Nazione, e tra la Chiesa e lo Stato».

Anche se nella omelia di oggi «il primo punto è la sofferenza, la malattia, le povertà da superare con un impegno ispirato dal Vangelo in una chiave di speranza, e insieme l'affermazione che il Signore ci giudica su come avremo soccorso i più deboli», per padre Federico Lombardi «la vera novità del viaggio del Papa in Africa è però la sua insistenza nell'esaltare le possibilità e i valori positivi dell'Africa». «Il Papa - spiega il suo portavoce ai giornalisti - non si limita a lanciare appelli alla Comunità Internazionale. Parla agli africani della responsabilità dell'Africa, pur ricordando le responsabilità di tutti». «Mi pare - commenta il gesuita - che in altre occasioni in cui si parla dell'Africa si moltiplicano gli appelli alla Comunità Internazionale e ai Governi perchè siano solidali e possano aiutare l'Africa a uscire dai suoi problemi. Ora questa dimensione non è esclusa, ma l'accento del Pontefice è più sulla responsabilità e le possibilità dell'Africa stessa di sperare, di essere capace di credere in se stessa e dare il suo contributo: «Alzati Africa», invoca il Papa. Sei «il polmone spirituale del mondò afferma l'Esortazione Apostolica consegnata oggi ai vescovi del Continente».

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi