Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 05 settembre 2012 alle ore 17:37.

My24

È rientrato l'allarme tsunami dal messico al Perù, lanciato dalle autorità dopo che un violento sisma (di magnitudo 7,6) è stato registrato al largo delle coste nord-occidentali del Costa Rica, a 80 chilometri dalla città di Liberia e a una profondità di 20 chilometri.

Scuole chiuse per precauzione
Inizialmente il sisma aveva innescato un'allarme tsunami per tutta la costa successivamente revocato. La presidente Laura Chinchilla ha invitato alla calma la popolazione e le autorità locali hanno intanto chiuse le scuole nella provicia costiera di Guanacaste ed evacuati alcuni edifici governativi. Inizialmente il Pacific Tsunami Warning Center aveva parlato di un «possibile maremoto dagli effetti devastanti» lungo le coste dei Paesi che si affacciano sul Pacifico.

Due vittime per il terremoto
Le autorità della Costa Rica hanno confermato le prime due vittime del terremoto di magnitudo 7,6 che ha scosso la Costa Rica. Uno dei due é una donna di 55 anni morta di infarto. Non si conoscono le cause del secondo decesso. La Croce rossa ha poi informato di due persone disperse nella località di Nicoya, vicino all'epicentro del sisma.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi