My24

Sorridono Spagna e Inghilterra nella serata dedicata alle qualificazioni agli Europei del 2016 in Francia. Le Furie Rosse di Del Bosque travolgono 5-1 la Macedonia a Valencia mentre la squadra di Hodgson vince 2-0 a Basilea contro la Svizzera dell'ex laziale Petkovic in virtù della doppietta di Welbeck. Tante emozioni a Vienna dove Austria e Svezia pareggiano 1-1, successi anche per il Montenegro di Vucinic e la Slovacchia di Hamsik, cade la Slovenia di Handanovic e Ilicic.

Nel girone C spicca il largo successo per 5-1 della Spagna a Valencia contro la Macedonia. Reduci dal ko a Parigi contro la Francia in amichevole, le Furie Rosse iniziano bene il percorso di qualificazione a Euro 2016: poco dopo il quarto d'ora segnano Ramos su rigore e Paco Alcacer poi, dopo il 2-1 di Ibrahimi dal dischetto, è Busquets a firmare il tris prima dell'intervallo. Nella ripresa la Spagna, in cui esordisce anche il talentino del Barcellona Munir, dilaga con i gol di Silva e Pedro. Finisce 1-1 tra Lussemburgo e Bielorussia mentre la Slovacchia di Hamsik espugna Kiev battendo 1-0 l'Ucraina grazie al gol di Mak. Nel finale gol annullato al portiere di casa Pyatov che insacca in mischia ma l'arbitro annulla per fallo su Kozacik.

Nel gruppo E in evidenza la vittoria dell'Inghilterra di Roy Hodgson che passa 2-0 a Basilea contro la Svizzera del ct Vladimir Petkovic, ex allenatore della Lazio. Gli elvetici fanno la gara ma sono gli inglesi a punire due volte in contropiede: al 59' Welbeck insacca con lo stinco su centro basso di Sterling al termine di un'azione partita da un retropassaggio errato di Inler; al 95' ancora Welbeck realizza con l'interno destro a tu per tu con Sommer. La Lituania passa 2-0 a San Marino mentre la Slovenia di Handanovic, Birsa e Ilicic crolla sul campo dell'Estonia: decide nel finale Purje.

Per il girone G, dopo la vittoria per 4-0 della Russia di Capello contro il Liechtenstein (due autogol e reti di Kombarov e Dzyuba), va registrato il pareggio di Vienna per 1-1 tra Austria e Svezia, una sfida con tante occasioni da gol. Non segna però Ibrahimovic, alla 100esima presenza con la nazionale. Gli scandinavi vanno sotto al 7' per il rigore di Alaba ma al 12' arriva l'immediato pari di Zengin con una gran girata di destro. Poco dopo il giocatore di chiare origini turche colpisce anche una traversa. Infine il Montenegro batte 2-0 la Moldova: vantaggio firmato dall'ex juventino Vucinic sul finire del primo tempo mentre nella ripresa chiude il discorso Tomasevic.

Shopping24

Dai nostri archivi