My24

Al Manuzzi, nella 15a giornata, la Fiorentina affonda il Cesena con un perentorio 4-1. In vantaggio a fine primo tempo con Borja Valero (44’), i toscani dilagano nella ripresa grazie alle reti di Savic (47’), Rodriguez (79'), El Hamdaoui (93'). Il Cesena si vede solo a sprazzi: non approfitta dell'autorete di Savic (60') e poi molla definitivamente la presa quando al 77’ resta in inferiorità per l’espulsione di Volta.

Il Cesena, che deve fare a meno degli indisponibili Perico, Krajnc e Marilungo oltre allo squalificato Giorgi, si schiera con il 3-5-1-1 ed in avanti Defrel alle spalle di Almeida. Nella Fiorentina invece sono assenti Rossi, Bernardeschi, Pasqual, Lupatelli e Babacar oltre allo squalificato Cuadrado. I toscani rispondono quindi con un modulo speculare e l'attacco affidato a Fernandez in supporto di Gomez. Primo tempo vivace e divertente a Cesena dove entrambe le squadre danno vita ad un match piacevole e combattuto senza timori da ambo le parti. I padroni di casa in particolare partono in quarta e provano a stringere subito alle corde i viola con un pressing asfissiante ma sono però gli ospiti, una volta prese in mano le redini della gara, ad andare più vicini al vantaggio senza però riuscire a concretizzare le numerose occasioni da gol: al 5’ destro dal limite di Aquilani ma la palla termina alta; all’8’ Fernandez crossa in area per Gomez che gira di testa ma Leali è pronto alla respinta; ancora Aquilani al 15’ ma la sua botta dalla lunga distanza termina abbondantemente fuori. Prova a reagire il Cesena: al 23’ con il diagonale sinistro di Mazzotta si spegne a lato dopo una bella galoppata, ed al 38’ con una conclusione mancina di Nica fuori non di molto. Sembra doversi chiudere in perfetta parità la prima frazione quando, al 44’, Borja Valero sblocca il risultato con un velenoso fendente di destro che perfora Leali e permette così alla Fiorentina di andare invece al riposo in vantaggio per 1-0.

La ripresa si apre con un ritmo di gioco altrettanto incalzante da parte degli ospiti che al 47’ raddoppiano con un preciso colpo di testa di Savic su traversone da calcio piazzato di Fernandez. Al 53’ è clamoroso l’errore di Gomez che a tu per tu con Leali spreca un'occasionissima per portare a tre i gol dei viola. Addirittura peggio della punta tedesca riesce però a fare Neto che al 60’, su retropassaggio di testa di Savic, non riesce a stoppare la sfera che incredibilmente termina la corsa nella propria rete permettendo al Cesena di accorciare lo svantaggio. Al 77’ il Cesena resta in dieci per la doppia ammonizione inflitta a Volta e due minuti dopo la Fiorentina allunga ancora con un preciso colpo di testa di Gonzalo Rodriguez su traversone di Pizarro che non lascia scampo al portiere avversario. Un’ultima emozione la regala El Hamdaoui che,  appena entrato, trova il tempo al 93’ di firmare il gol del definitivo 4-1 per i viola con un lesto tocco dalla corta distanza.

Sesta preziosissima vittoria stagionale per la Fiorentina che sale a quota 23 in attesa di ricevere l’Empoli. Nuovo scivolone casalingo invece per il Cesena che incassa la nona sconfitta e ristagna a quota 8 in penultima posizione in vista della trasferta contro il Sassuolo.

Shopping24

Dai nostri archivi