Viaggi24

Stelle & Star, qui si cena con i vip/2

  • Abbonati
  • Accedi
Weekend

Stelle & Star, qui si cena con i vip/2

Il ristorante Finger's del calciatore Clarence Seedorf, a Milano
Il ristorante Finger's del calciatore Clarence Seedorf, a Milano

STAR MOZZARELLA E POMODORO
Italiana doc invece la cena da Ago (Melrose Avenue West Hollywood, tel. 001.323.6556333, cena da 60 dollari), ristorante di Los Angeles diretto dallo chef Agostino Sciandri (da cui il nome del locale). Risotto ai funghi e pollo alla toscana vengono preparati nella cucina con forno a legna aperta direttamente sulla sala. Un locale rustico, circondato da cipressi e ulivi, che sembra piacere molto ai suoi proprietari, tra i quali figurano niente meno che il regista Ridley Scott e il premio oscar Robert De Niro.

Proprio l'attore italo-americano ha cercato di riproporre la cucina del Belpaese anche in un altro ristorante di cui titolare: il TriBeCa Grill di New York (Greenwich street 375, New York, tel. 001.212.9413900, cena a partire da 50 dollari). Ottima l'insalata con rucola, bocconcini di mozzarella, peperoni dolci e pomodori secchi, condita con vinaigrette al basilico e presentata in un cestino di pane. Prima di uscire non dimenticate di dare uno sguardo ai dipinti e disegni appesi alle pareti: sono di Robert De Niro Senior, il padre dell'attore, pittore noto e molto apprezzato negli States.

NEL SALOTTO DELLE STAR
Ricordi di famiglia anche quelli disseminati per il Caf Zoetrope (Kearny Street 916, San Francisco, tel. 001.415.2911700, pranzo a partire da 20 dollari, pizza da 10 dollari), bistrot in stile francese ma dal menu italianissimo di Francis Ford Coppola e famiglia. Si trova all'interno del Sentinel Building, uno dei grattacieli simbolo di San Francisco. Mentre ammirate le storiche locandine de Il Padrino, concedetevi uno spuntino (il panino caponata e fontina un must) o almeno un bicchiere di vino: il regista stesso lo produce nelle sue tenute californiane.

A dominare le pareti dello Zoom di Park City (Main Street 660, Park City, tel. 001.435.6499108, cena a partire da 30 dollari) sono le fotografie di attori e registri del Sundance Film Festival, la kermesse ideata e promossa da Robert Redford, che anche il proprietario di questo locale casual e accogliente. Con i suoi fish sandwich e i tavoli accanto al caminetto, il ristorante di Redford nello Utah un omaggio allo spirito pionieristico di questa caratteristica localit sciistica americana.

Un'atmosfera simile, ma coniugata alla madrilea, si respira alla Bardemcilla (calle de Augusto Figueroa 47, Madrid, tel. 0034.915.214256, cena a partire da 15 euro), il ristorante della famiglia di Javier Bardem nel pittoresco barrio di Chueca. Tutte le tapas e le portate sul menu hanno nomi che ricordano i successi dell'attore spagnolo: dalle croquetas Jamn-Jamn (film del 1992 con Penelope Cruz) alla tortilla Mar Adentro (il capolavoro di Amenabar del 2004).

HOLLYWOOD SABOR LATINO
Ricette ispaniche low cost sono il punto forte del Blue Parrot (Main Street East Hampton 33A, tel. 001.631.3243609, cena a partire da 15 dollari), negli Hamptons, la localit di villeggiatura pi chic dei newyorkesi. Tra i proprietari di questo locale d'ispirazione messicana, ma che forse assomiglia di pi a un ristorante del sud della Florida, sembrano esserci Rene Zellweger e Jon Bon Jovi. Quesadillas e burritos, a base di prodotti locali, danno il loro meglio accompagnati da un bicchiere di Margarita, anzi di Dirty Bird Margarita, servita in una brocca simile a quella per la sangria.

Pi chic la proposta latina di Jennifer Lopez, che per La Boca del Conga Room (West Olympic Boulevard 800, Los Angeles, tel. 001.213.7450162, cena da 45 dollari) ha scelto candelabri rossi e pavimento in legno scuro. Questo ristorante cubano di Los Angeles specializzato in tapas, ma offre anche paella e costolette con patate dolci, il tutto accompagnato da ottimi vini spagnoli o argentini.

Infine, per una cena davvero caliente, sempre in California c' il Beso (Hollywood Boulevard 6350, Los Angeles, tel. 001.323.4677991, cena a partire da 30 dollari) di Eva Longoria. La desperate houswife ha affidato la cucina del suo ristorante – che per Capodanno aprir anche a Las Vegas – allo chef Todd English, ma assicura: adoro cucinare e quando al ristorante assaggio un piatto davvero appetitoso non so trattenermi: vado dritta in cucina e costringo lo chef a insegnarmi a prepararlo. La sua specialit? Faccio il miglior guacamole del mondo e la pi gustosa tortilla soup. Ora, non resta che farsi invitare.

Stelle & Star, qui si cena con i vip

Grandi hotel e capricci da star

Luna di miele da star: la top 10 dei resort

© Riproduzione riservata