ILSOLE24ORE.COM > Notizie Norme e Tributi ARCHIVIO

Rendite finanziarie: i dividendi si allineano all'Irpef

di Marco Piazza

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
MartedÝ 15 Aprile 2008
Il testo del decreto sui capital gain
La relazione illustrativa

Per valutare l'impatto complessivo della nuova percentuale di imponibilitÓ di dividendi e plusvalenze da partecipazioni qualificate – determinata con il decreto del 2 aprile, riportato sul Sole 24 Ore di ieri – Ŕ necessario tener conto sia dell'effetto combinato di Ires e Irpef, ma anche dei possibili impatti legati a Irap e addizionali.

La percentuale del 49,72% riguarda dividendi e plusvalenze da partecipazioni qualificate in societÓ soggette all'Ires, percepiti da persone fisiche non imprenditori. La combinazione delle diverse imposte, in linea generale, favorisce il socio di una societÓ di capitali, invertendo la tendenza rispetto a quanto avveniva finora.

NeutralitÓ con Ires
Le percentuali di prelievo garantiscono la neutralitÓ dell'Ires per il socio con aliquota marginale Irpef del 43 per cento. Infatti, se si ipotizza un utile prima dell'Ires pari a 100 e, quindi, un dividendo distribuibile pari a 72,5, l'Irpef del 43% applicata al 49,72% del dividendo Ŕ pari a 15,50, che – sommato al prelievo Ires, pari dal 2008 a 27,5 – determina un prelievo complessivo pari a quel che si otterrebbe assoggettando l'utile lordo al 43 per cento.
C'Ŕ una riduzione del livello di tassazione applicato al socio, in quanto la copertura offerta dalla precedente percentuale di esenzione al 60% non era sufficiente a compensare integralmente l'Ires pagata dalla societÓ. Pertanto, sommando l'Ires pagata dalla societÓ con l'Irpef pagata dal socio, si otteneva un'imposta sul reddito lordo maggiore dell'aliquota marginale massima del 43% (si veda l'esempio riportato sul źSole 24 Ore╗ di ieri).

Con Irap e addizionali
In realtÓ il meccanismo Ŕ ancora, inevitabilmente, imperfetto a causa dell'incidenza dell'Irap (applicata con aliquote diverse secondo la localizzazione e l'attivitÓ dell'emittente) e di addizionali regionali e comunali che gravano sul socio. Se si considera il complesso delle disposizioni di carattere fiscale, si pu˛ notare che:
- il dividendo percepito dal socio Ŕ al netto non solo dell'Ires ma anche dell'Irap: quindi il socio di una societÓ di capitali, a differenza di quello di una societÓ di persone, sconta di fatto l'Irpef su un reddito diminuito dell'Irap. Il socio di una societÓ di persone, invece, sconta l'Irpef sul reddito della societÓ, al lordo dell'Irap;
- la percentuale di imponibilitÓ del 49,72% neutralizza gli effetti dell'Ires nell'ipotesi di un'aliquota marginale Irpef del 43%, ma, in realtÓ, il socio sconta anche le addizionali, da un minimo dello 0,9% fino al 2,2 per cento.

Il primo effetto, favorevole al socio di societÓ di capitali, Ŕ accentuato dal fatto che dallo scorso anno si Ŕ ampliato il divario fra l'aliquota Ires e l'aliquota Irpef.
Il secondo effetto Ŕ negativo per il contribuente, ma, dal momento che le addizionali accentuano il divario fra aliquota Ires e Irpef, incrementa il vantaggio del socio di societÓ di capitali rispetto al socio di societÓ di persone. Anche se le differenze di tassazione si contengono intorno a un punto percentuale, fino al 2008 il socio di una societÓ di persone era, nel complesso, tassato meno del socio di una societÓ di capitali (per cui l'esercizio di un'attivitÓ mediante questo tipo di societÓ era conveniente solo se si intendeva differire la distribuzione degli utili); dal 2009 si verifica invece il fenomeno inverso.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
22 maggio 2010
21 maggio 2010
21 maggio 2010
20 maggio 2010
20 aprile 2010
 
Gli esperti del ministero rispondono a tutti i dubbi sugli incentivi
La liquidazione: rimborsi e debiti
I redditi da dichiarare
La salute e gli altri sconti
La famiglia e la casa
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-