ILSOLE24ORE.COM > Notizie Tecnologia e Business ARCHIVIO

Shopping on line: piace perché si risparmia. Amazon ingaggia gli utenti

di Gianni Rusconi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
28 novembre 2008
E-commerce al ribasso negli Usa. La crisi corre anche sul Web

La crisi ne ridurrà forse la portata anche nella stagione più calda per gli acquisti, ma lo shopping on line per molti consumatori, anche italiani, è ormai un appuntamento fisso, irrinunciabile. Uno studio condotto da Kelkoo, uno dei più noti siti di e-commerce per la comparazione dei prezzi a livello europeo con circa 20 milioni di visitatori mensili, ha infatti fotografato le abitudini di coloro che nel Bel Paese si affidano a Internet per i propri acquisti mettendo in evidenza alcuni dati interessanti.

Dal sondaggio emerge per esempio che l'83% dei visitatori compra regolarmente sul Web perché i prezzi sono molto più vantaggiosi e che prodotti di elettronica e telefonia rimangono i "best seller" su Internet, catturando l'attenzione del 70% dei visitatori davanti ai pacchetti viaggio (con il 46%) e a libri, Cd e Dvd (45%). Riguardo ai sistemi di pagamento, per anni uno dei limiti alla diffusione del commercio elettronico causa la forte percezione di insicurezza del mezzo da parte di molti utenti, la carta di credito viene usata da poco meno il 60% degli e-shopper e il contrassegno al ricevimento della merce dal 35.51%, mentre il 40% dei consumatori si è servito dei servizi PayPal.

Quanto al profilo dei protagonisti degli acquisti on line, la ricerca di Kelkoo dice che gli uomini sono in leggera maggioranza rispetto alle donne (57.43% contro 42.57%), che oltre la metà (il 58,47% per la precisione) appartengono alla fascia di età compresa fra i 25 e i 45 anni e che c'è una sostanziale equa ripartizione (47% contro 53%) fra chi vive in città e chi invece fuori dai grossi centri urbani. Un ultimo dato, una sorta di vero e proprio plebiscito, santifica l'importanza e il gradimento dei siti di comparazione dei prezzi come Kelkoo presso gli internauti: la facilità nel trovare il prodotto cercato è infatti motivo di estrema soddisfazione e lo attesta il 92% del campione oggetto di indagine. Le persone sono cioè sempre convinte e consapevoli del fatto che nessun altro strumento come il Web permetta di cercare, reperire e comparare - gratuitamente e in pochi minuti - informazioni difficilmente accessibili e di procedere alla finalizzazione dell'acquisto stando comodamente seduti davanti al proprio computer.

Kelkoo passa di mano, Amazon fa promozione con gli utenti
Il modello su cui si reggono i cosiddetti siti di "comparison shopping" è quello più diffuso nel settore dell'e-commerce, e cioè quello di offrire ai "merchant" di cui vengono recensiti i prodotti un network di milioni e milioni di acquirenti potenziali ogni mese (quelli italiani sono oltre 3.3 milioni). Di Kelkoo, in particolare, bisogna anche dire che da qualche giorno non è più una società controllata da Yahoo! ma una controllata del fondo di investimento britannico Jamplant Limited, che ne ha rilevato tutti gli asset (compresi i 200 dipendenti) sborsando una cifra che pare si aggiri intorno ai 100 milioni di euro (nel 2004 la società californiana la comprò per 475 milioni dollari). L'operazione ha una sua rilevanza per almeno due motivi.

Il primo riguarda utenti e vendor: in una fase di generalizzata crisi economica, i siti per la comparazione dei prodotti on line si candidano a fare da vera e propria guida per gli acquisti per i tanti consumatori in cerca dell'occasione giusta e diventano una piazza commerciale irrinunciabile (pena il rischio di dare eccessiva visibilità ai concorrenti) per i produttori di beni di largo consumo. Il secondo rimanda alle strategie delle grandi Internet company: mentre Yahoo! vende Kelkoo perché deve fare cassa, Microsoft si tiene ben stretto il gruppo Greenfield Online, editore del sito di comparazione dei prezzi Ciao.com (oltre 20 milioni di visitatori unici al mese in sette Paesi, Italia compresa) che il gigante di Redmond ha acquistato qualche mese fa per 486 milioni di dollari.

I due siti, sulla falsariga dei blog e dei forum indipendenti presenti in Rete, fondano la loro popolarità anche sulla presenza di commenti e consigli di utenti ed esperti, vestendo per certi versi gli abiti di social network dello shopping on line. A questo aspetto in evoluzione dell'e-commerce ha pensato anche la regina delle vendite via Internet, e cioè Amazon, che ha coinvolto alcuni selezionati suoi utenti per le attività di promozione dei prodotti esposti nella sua vetrina virtuale. Cosa si è inventata la società di Jeff Bezos è presto detto: sei degli utenti più attivi di Amazon.com, particolarmente dotati nel recensire anche in modo critico i prodotti, sono entrati a far parte dell'Holiday Customer Review Team, uno staff il cui compito è quello di gestire i rapporti con i media (carta stampata, testate on line e anche Tv) e di segnalare i prodotti più "interessanti".

Lo scopo? Dare ampia visibilità alle proposte in vetrina sul negozio on line più famoso del mondo nelle settimane che precedono il Natale. Un vero e proprio servizio a supporto dei consumatori (naturalmente gratuito) gestito dagli stessi utenti. Quanto poi siano parziali – i sei di cui sopra fanno parte dell'Amazon Vine program, progetto che omaggia gli utenti che accettano di scrivere recensioni sui prodotti – è un altro discorso.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 maggio 2010
 
L'Italia vista dal satellite
La domenica di sport
Sony Ericsson Xperia X10
Nokia N8
Si chiude l'era del floppy disk
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-