Finanza & Mercati

La Borsa di Tokyo in rialzo: +0,4%. Disoccupazione ai…

  • Abbonati
  • Accedi
i mercati orientali

La Borsa di Tokyo in rialzo: +0,4%. Disoccupazione ai minimi dal 1997, rallenta l'inflazione

TOKYO - L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in progresso dello 0,39% a 17.674,39 punti: l'ulteriore miglioramento del mercato del lavoro in Giappone e la precedente ripresa di Wall Street hanno favorito il rimbalzo della Borsa di Tokyo dopo il calo della sessione precedente. Il Nikkei ha guadagnato all'inizio delle contrattazioni oltre l'1%, a ruota di una serie di nuovi dati macroeconomici, ma la spinta si è poi esaurita i relazione a un lieve rafforzamento dello yen sotto quota 118 sul dollaro.

Il tasso di disoccupazione a dicembre è sceso dal 3,5% al 3,4% (il miglior risultato dal 1997) e il rapporto tra offerte e richieste di lavoro risulta il migliore da 22 anni, con una ratio di 1,15. La produzione industriale nel quarto trimestre è altresì salita dell'1,8% rispetto al trimestre precedente, dando una sostanziale conferma che il Paese è uscito dalla recessione. Tuttavia il dato sull'output industriale a dicembre (in crescita dell'1%) risulta un po' inferiore alle attese prevalenti. Gli analisti si attendono per l'ultimo trimestre 2014 una crescita del Prodotto interno lordo giapponese intorno a un tasso annualizzato del 3%, dopo due trimestre consecutivi di calo. La ripresa resta comunque fragile sul fronte dei consumi – penalizzato all'aumento dell'Iva dal 5 all'8% scattato il primo aprile scorso - come evidenziato dal dato annuale sulla spesa delle famiglie, che risulta in calo del 3,4 per cento.

L'indice dei prezzi al consumo core (che esclude gli alimentari freschi) è salito a dicembre del 2,5%, ma escludendo l'effetto del rialzo dell'Iva l'inflazione rallenta allo 0,5%, ben al di sotto del target ufficiale del 2 per cento. La banca centrale non sembra però sotto pressione per introdurre nuovi stimoli, dopo che il calo dei prezzi petroliferi (e ora l'irrigidimento del mercato del lavoro) fornisce l'alibi per mettere la sordina agli obiettivi temporali precedentemente fissati per il conseguimento di una inflazione al 2 per cento. Tra i titoli in evidenza positiva oggi, spicca quello di Nomura Securities , dopo risultati migliori delle previsioni, con un utile netto in rialzo del 45% a 70 miliardi di yen nell'ultimo trimestre dell'anno scorso.

© Riproduzione riservata