Viaggi24

Scoprire (e amare) Los Angeles in 6 mosse

  • Abbonati
  • Accedi
Grandi Viaggi

Scoprire (e amare) Los Angeles in 6 mosse

Los Angeles: Downtown by night
Los Angeles: Downtown by night

la pi vista, letta, raccontata e rappresentata del mondo. Parliamo di Los Angeles, la perfetta metafora della California e degli States. Una metropoli da tutti conosciuta attraverso i libri, il cinema e la televisione. E che, proprio per questo, sembra in qualche modo gi sperimentata, gi vista. Ma anche capace di trasformare qualsiasi viaggio in una divertente verifica di luoghi e sensazioni gi vissuti, perlomeno virtualmente. Senza mai deludere.

Si perch L.A. ripropone il suo mito cinematografico a ogni angolo di strada. E conferma perfino la brutta fama che si conquistata negli anni: di essere senz'anima e lunatica, enorme e dispersiva, fatta di tante citt una accanto all'altra, con le sinuose freeways protagoniste assolute dello spazio. Un paradosso di oltre dieci milioni di abitanti sparsi su una superficie di 1290 chilometri quadrati, dove muoversi quasi impossibile senza usare l'automobile e senza prendere una delle numerose superstrade che la attraversano. E dove non esiste un centro citt, ma un agglomerato di 88 quartieri, alcuni dei quali vere cittadine indipendenti. Le pi celebri? Beverly Hills, West Hollywood, Westwood, Bel Air, Santa Monica, Malibu. Insomma la stellare Citt degli Angeli ti inghiotte, ti ingloba, ma speciale. Perch conferma anche questo: che la sua vera anima quella di esserne senza. Ed il suo bello.

L'occasione da cogliere per andare alla scoperta di L.A. il volo diretto da Roma a Los Angeles. Inaugurato la scorsa estate, ora il volo Alitalia garantito con Boeing 777 tre volte alla settimana (per l'estate previsto un aumento della frequenza), in connessione con tutti i maggiori scali italiani, con un costo che parte da circa 650 euro a/r. Ma non solo. Quella che inizia nella Citt degli Angeli con il 15 gennaio anche una bassa stagione fatta di saldi nei negozi e nei grandi mall e di tariffe pi convenienti negli alberghi. Senza dimenticare che in questo periodo la citt californiana vanta temperature miti, che di giorno possono arrivare a 20 gradi.

Il mito hollywoodiano trova subito conferma appena si arriva al LAX, il Los Angeles International Airport, che si presenta con il suo gigantesco Theme Building. Costruito nel 1961, questo mostro alto pi di 22 metri ha riaperto da poco, dopo lunghi restauri. Mostra una forma avveniristica, che ricorda un'astronave, e offre una vista mozzafiato a 360 gradi sull'aeroporto, la citt e l'Oceano Pacifico. Al suo interno, merita una sosta l'Encounter Restaurant, menu da 30 euro, tutto di vetro e acciaio. Disegnato da Ed Sotto e da Ellen Guevara per la Walt Disney Imagineering, promette menu futuristici e ottimi cocktail.

1- Art hotel e suite on the beach
Per entrare nel cuore del mito, nulla di meglio che dormire in un albergo affacciato su Hollywood Boulevard: il Renaissance Hollywood Hotel che, negli spazi comuni, espone una collezione di 27 opere di artisti moderni e contemporanei, come Jenny Okun, Mario Correa, Jason Eoff, Peter Lodato, Charles Arnoldi. Si trova all'interno di un modernissimo edificio di cinque piani che, oltre all'art-hotel, ospita ristoranti, centri benessere, negozi e una serie di teatri tra cui il Kodak Theatre, dove ogni anno avviene la consegna degli Oscar. La prossima edizione degli Academy Awards, l'ottantatreesima, si terr il 27 febbraio e sar trasmessa dalla ABC.

2- E in tavola, que viva Mexico
Los Angeles celebre anche per i suoi raffinati ristoranti, stellati come lei. E sempre frequentati da celebrit. Le sue tavole rispecchiano soprattutto il suo essere enorme e cosmopolita. Dalla cucina giapponese alla cinese, dalla italiana alla francese, alle semplici steakhouse tipicamente americane: qui si trova di tutto. Ma quella veramente speciale resta la cucina messicana. Si perch questa la pi messicana delle citt americane. E qui si gusta il meglio. Un ristorante per tutti: il Lotera Grill. Imperdibili i suoi tacos con riso e fagioli neri e i chicarron de queso, sfoglie di formaggio tostato accompagnate da guacamole piccantissimo. Il tutto annaffiato da caraffe di margarita ghiacciata.

3- King Kong con Brad Pitt e Topolino
Per chi si vuole divertire, e viaggia magari con i bambini, una sosta obbligata sono gli Universal Studios. Da non perdere, lo Studio Tour a bordo di un trenino che porta sui set dei pi celebri film e serial hollywoodiani. Con tanto di occhialini e digital surround in 3-D si entra nel mondo di King Kong, di Jurassik Park e dello Squalo, zigzagando tra spruzzi d'acqua, lampi, fulmini e terremoti.

4- Rinascimento, paesaggi urbani e il Pacific Standard Time
Riservatevi poi un pomeriggio e andate al The Getty Center, museo che custodisce capolavori di pittura, fotografia, arti decorative, disegni, arredi che spaziano dal Rinascimento a David Hockney. Qualche quadro da non perdere? L'Incoronazione della Vergine di Gentile da Fabriano, Natura Morta con Mele di Cezanne, Iris di Van Gogh, Passeggiata di Renoir... Progettato dall'architetto Richard Meier, l'edificio principale costituito da 4 padiglioni disposti secondo i punti cardinali e da un quinto destinato alle mostre temporanee. Il passaggio tra le diverse costruzioni un insieme di scale, giardini, passerelle a cielo aperto e non, corridoi vetrati, tali da spezzare la monotonia della visita con viste architetturali sorprendenti. Ma, se ci rimanete fino alle cinque, oltre alle meraviglie dell'arte, potrete ammirare anche un tramonto unico: si perch il museo anche abbarbicato in cima a una collina di Bel Air, affacciata sulle Santa Monica Mountains. Da qui si gode un'incredibile panorama sul Pacifico, sulla citt, e sulla fila infinita di luci delle automobili che a quest'ora affollano le freeways. Uno spettacolo urbano alla "Blade Runner", che lascia senza fiato.

5- Le firme di Rodeo Drive e le citt dello shopping
Tappe obbligate, e non solo per lo shopping, Beverly Hills e Santa Monica. Il profumo dei soldi si sente subito passeggiando per le strade di Beverly Hills, Rodeo Drive compresa: vetrine di grandi firme, Ferrari, Rolls Royce e lussuosi hotel sono perfettamente integrati in un quadro fatto di spaziose strade e file di palme altissime. Sembra proprio di essere in un film. Chi invece cerca negozi pi abbordabili e un'atmosfera pi informale deve arrivare a Santa Monica. Qui, proprio sulla sua isola pedonale, la Third Street Promenade, stato inaugurato il Santa Monica Place, grande e raffinato centro commerciale che, oltre a decine di negozi, vanta ristoranti e caff sulla terrazza con vista oceano. Fatti gli acquisti, proseguite verso il molo, con luna park incorporato, e percorrete l'Ocean Front Walk dove, assieme a jogger e skater, potete arrivare fino a Venice Beach, regno di bancarelle, artisti da strada e surfer.

6- Surfer, harleysti on the road e viaggi organizzati
Ma la vera citt del surf un'altra, poco pi a sud, nella Orange County: Huntington Beach, che ne diventata addirittura il marchio-simbolo. Qui si respira la vera aria californiana, esaltata da molti film, fatta di attivit all'aria aperta, sport, atmosfere rilassate. Una vita che ruota attorno alla spiaggia e al mare: chilometri infiniti di sabbia e onde lunghe, giuste per essere cavalcate. Chi non osa affrontare l'oceano, pu percorre i quasi seicento metri del Molo, il pi lungo della California, diventato ormai un'icona della citt. E dall'alto, quasi sospesi sul Pacifico, ammirare i surfisti che lottano per volare il pi a lungo possibile sulle creste di schiuma.

Informazioni su Los Angeles e sulla California: US Travel Association c/o Master Consulting, tel. 0642011376, ustravel.org e sul sito visitcalifornia.com (entro febbraio sar anche in italiano).

Boutique hotel in L.A., lusso hollywoodiano

Citt degli Angeli: il paradiso dell'arte

Hollywood, il divertimento da star

A Los Angeles il meglio della cucina mexican chic

Surf e Harley, il sogno californiano on the road

I love shopping in L.A.

© Riproduzione riservata