Italia

Berlusconi: voto nel 2018, serve tempo per recuperare italiani…

  • Abbonati
  • Accedi
verso i ballottaggi per le comunali

Berlusconi: voto nel 2018, serve tempo per recuperare italiani rassegnati

«Un assegno d'emergenza per chi non ce la fa». È una delle proposte annunciate da Silvio Berlusconi, a Marina di Pietrasanta (Lucca), per quando «il centrodestra tornerà al Governo». «Un altro punto del programma - ha aggiunto - sarà eliminare il vincolo assurdo di mille euro per i contanti». Berlusconi, accompagnato da Francesca Pascale e dalla parlamentare di Fi Debora Bergamini, ha tenuto un comizio a sostegno del candidato sindaco Massimo Mallegni (in corsa per il ballottaggio di domenica 14 giugno nel comune versiliese).

Berlusconi: governo sinistra non in grado di fare nulla
L’ex Cavaliere ha attaccato Renzi, sostenendo che «questo governo di sinistra non è in grado di fare nulla di ciò che servirebbe al paese». E ha aggiunto: «Va realizzata la riforma liberale per uno sviluppo del paese: meno tasse sulle famiglie, sulle imprese e sul lavoro». Questo produrrebbe «più consumi delle famiglie, più produzione e più posti di lavoro e anche più entrate nelle casse dell'erario dello Stato che potrebbe aiutare di più i cittadini che rimangono indietro».

«Bene voto nel 2018, serve tempo per recuperare italiani rassegnati»
Il leader di Forza Italia ha mostrato però di non avere fretta di tornare alle urne. «Abbiamo bisogno di un lungo convincimento di tutti quegli italiani rassegnati che non sono andati a votare, e quindi non è un male che le elezioni siano nel 2018» ha detto Berlusconi, a chi gli chiedeva un commento alle parole odierne di Renzi a Genova, per il quale le elezioni anticipate non sarebbero un bene.


© Riproduzione riservata