Lifestyle

Nuoto, Europei 2016: Paltrinieri jet, oro e record nei 1500

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Nuoto, Europei 2016: Paltrinieri jet, oro e record nei 1500

Gregorio Paltrinieri continua a stupire. Nella terza giornata in vasca degli Europei di Londra, il campione azzurro stravince i 1500 stile libero sbriciolando il record continentale che già deteneva: 14'34"04, secondo crono di sempre sulla distanza dietro a quello di Sun Yang. Medaglia d'argento per Gabriele Detti che batte in volata l'ucraino Romanchuk e completa la doppietta italiana: solo Brembilla e Rosolino ci erano riusciti in una finale europea.

Mostruoso. Gregorio Paltrinieri incanta l'Aquatics Centre di Londra con una prestazione da incorniciare che entra di diritto nella storia del  nuoto: "Ero convinto di poter fare un buon tempo, ma non pensavo ad un crono simile - afferma il sorridente carpigiano nel post gara -. E' venuto fuori un garone, adesso speriamo di replicarlo a Rio". Campione del mondo a Kazan nel 2015, Greg si infila al collo il terzo oro continentale consecutivo dopo quelli di Debrecen e Berlino. La sua pazzesca progressione lo ha portato rapidamente in testa, alla virata dei mille metri aveva già 10 secondi di vantaggio: sbriciolato il record europeo che già deteneva, nella classifica all-time secondo tempo dietro a Sun Yang, battuto anche il crono dell'australiano Grant Hackett. Grande soddisfazione anche per Gabriele Detti, che si mette al collo l'argento col tempo di 14'48"75 grazie alla strepitosa volata sull'ucraino Romanchuk: "Ho fatto una fatica mostruosa, ma dopo l'oro nei 400 è arrivato questo argento - afferma soddisfatto il livornese -. Speravo in qualche secondo meno ma sono felice così". Una doppietta storica per l'Italia: solo Brembilla e Rosolino ci erano riusciti in una finale europea, nei 400 stile a Siviglia nel 1997.