Viaggi24

Brasile: tra dune, foreste e riserve marine. Parte II

  • Abbonati
  • Accedi
Grandi Viaggi

Brasile: tra dune, foreste e riserve marine. Parte II

Parco Nazionale Chapada das Veadeiros
A nord della capitale Brasilia, nello stato di Gois si trova il parco nazionale di Chapada dos Veadeiros, dal 2001 patrimonio naturale mondiale dell'Unesco. Il parco, creato nel 1961, copre una superficie di 650 km quadrati e il suo paesaggio comprende montagne, cascate, fiumi, foreste e distese di orchidee abitate da cervi, giaguari, tapiri e tucani.
Da non perdere la Vale da Lua (Valle della Luna), uno scenario di formazioni rocciose create dall'azione millenaria di corsi d'acqua carichi di quarzo, sabbia e argilla.
Il parco l'ideale per il bird watching, il trekking e il campeggio.

Guarda la gallery

Parco Nazionale Iguau
Tra l'Argentina e il Brasile si trova il parco nazionale dell'Iguau che si estende su un'area di 2250 km quadri e da 30 anni anche patrimonio Unesco.
Il parco custodisce un patrimonio naturalistico unico. Qui sono state classificate 257 specie di farfalle, 18 specie di pesci, 12 di anfibi, 41 specie di serpenti, 8 di lucertole e 45 di mammiferi. Il parco l'habitat di puma, tapiri, cervi e specie in via d'estinzione come leopardi, lontre, alligatori e formichieri. Il simbolo del parco e delle cascate il coati, animale che somiglia al procione e che fa parte di una specie protetta ma che da queste parti si avvista facilmente.
Protagoniste del parco sono le mitiche cascate Iguau, circondate dalla foresta tropicale e immortalate nel film Mission con De Niro nei panni di un missionario del Settecento.
Le cascate formano un sistema di 275 salti, con altezze fino a 70 metri distribuite per quasi tre chilometri sul fiume omonimo.

TORNA ALLA PRIMA PARTE DELL'ARTICOLO

Brasile: tra dune, foreste e riserve marine

Meraviglie del Brasile: le cascate Iguau

Viaggio a Rio: tra spiagge assolate e nightlife

© Riproduzione riservata