House Ad
House Ad
 

Cultura-Domenica > Cinema

Woody Allen umilia Carla Bruni e la sostituisce con un'altra attrice

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 09 settembre 2010 alle ore 13:53.

Carla Bruni forse non comparirà nel nuovo film di Woody Allen "Midnight in Paris". Le scene faticosamente girate a Parigi quest'estate dalla Première Dame di Francia potrebbero essere tagliate e sostituite da riprese filmate ex novo con un'attrice più giovane, Lea Seydoux. Lo afferma il tabloid britannico Daily Mail, sottolineando l'umiliazione subita dalla moglie del presidente francese Nicholas Sarkozy.

Il Daily Mail non risparmia ironie e ricorda che la First Lady aveva provocato grande "divertimento" a luglio quando aveva dovuto ripetere decine di volte le riprese, anche se il suo compito di attrice era molto limitato e semplice. Tra l'altro doveva entrare e uscire da una panetteria "senza dire niente" e tenere una baguette rimanendo seria. E il tabloid ne aveva puntualmente parlato, prendendo in giro l'aspirante attrice.

Ora Woody Allen "sembra avere completato l'umiliazione", girando un'altra volta le stesse scene usando la Seydoux, che ha quasi vent'anni di meno (25 anni contro i 42 della Bruni). La notizia viene dal sito parigino Bakchich.info. La stampa specializzata in show business va dicendo che ormai ci sono poche chance che la Bruni realizzi il suo sogno di recitare a fianco di Owen Wilson e Marion Cotillard.

Secondo un portavoce di "Midnight in Paris", il film sarà presentato a Cannes il prossimo maggio e fino a quel momento nessuno saprà con esattezza chi vi comparirà.
Non è escluso che alla fine siano salvati "pochi secondi" con Carla Bruni, ma la Seydoux è considerata un'attrazione maggiore per il botteghino. "E' una star assoluta. E assomiglia incredibilmente a Carla quando era più giovane", scrive il Daily Mail, citando un'anonima fonte dell'industria cinematografica.

La Seydoux, che secondo la fonte costa più della Bruni, ha recitato nel film di Quentin Tarantino "Bastardi senza Gloria" prima di ottenere un ruolo di rilievo nel film di Ridley Scott Robin Hood.
Woody Allen è stato finora "protettivo" nei confronti della terza moglie del presidente francese, dicendo ai giornalisti italiani che tutto era andato liscio con la sua perfomance. Ma girava voce che le riprese abbiano provocato ritardi, costringendo Sarkozy a rinviare la partenza in vacanza.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Besma Lahouri | Carla Bruni | Daily Mail | Eric Clapton | Francia | Lea Seydoux | Mick Jagger | Midnight in Paris | Owen Wilson | Première Dame | Società dell'informazione | Woody Allen

 

Woody Allen, secondo il tabloid, sta lottando per ripristinare la sua reputazione come "uno dei migliori registi comici del mondo" e per questo non ci penserebbe due volte a tagliare fuori la Bruni. La stessa Première Dame ha ammesso di recente che potrebbe essere un'attrice "terribile", anche se dice che le piacerebbe un giorno dire ai suoi nipoti che ha recitato in un film di Allen.

La possibile fine del suo sogno d'attrice è solo uno dei problemi che Carla Bruni sta affrontando ultimamente. Brigitte Bardot e Catherine Deneuve – "vere star del cinema francese" puntualizza il Daily Mail – hanno criticato aspramente la First Lady giudicando inopportuna la sua presa di posizione a favore di Sakineh, la donna iraniana condannata alla lapidazione.
Un'altra grana verrà alla ribalta la prossima settimana, quando una nuova "sensazionale" biografia rivelerà i suoi segreti di chirurgia plastica. La giornalista Besma Lahouri scriverà delle relazioni della Bruni con una "lunga lista" di amanti celebri, tra cui Mick Jagger ed Eric Clapton.

Trovo Cinema

Tutti i film

Tutti i cinema

Database del cinema

Film

Artisti

Tutto

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da